Una collezione FUORI NORMA

Dall'antica tradizione tessile nasce la nuova collezione Fuori Norma di Rubelli, storica azienda veneziana di tessuti.


 

Dall’antica tradizione tessile nasce la nuova collezione Fuori Norma di Rubelli, storica azienda veneziana di tessuti. La collezione raccoglie l’esperienza secolare di Venezia e la passione di cinque generazioni, è varia e multiforme, e sa adattarsi sia al contemporaneo sia al classico, preziosa nei suoi materiali che vengono sapientemente lavorati unendo le tecniche antiche ed artigianali a quelle più innovative.
Sontuosa e garbatamente irriverente, questa nuova collezione 2012 ci conduce e ci incanta su una Via della Seta in continua evoluzione. Il passato e il futuro si incontrano, le culture antiche e contemporanee si incrociano, rinnovando il nostro interesse per le stoffe e i motivi. Tessuti singolari e poetici ci fanno viaggiare tra i velluti patinati di Venezia, i jacquard naïf e narrativi di Shanghai, i motivi floreali dei kimoni di Kyoto, che convivono con i rossi rubino di Rubelli riscoperti a Istanbul.
Filo rosso della collezione, una tavolozza esuberante di gialli e ori, creata nello spirito di una Via della Seta moderna. La promessa di un viaggio dalla vecchia Europa verso la nuova Asia, che illustri l’influenza crescente dell’Oriente sull’universo dell’arredamento in Occidente, attraversando i mari e i deserti, carichi dei ricchi ricami di Darjeeling e dei motivi da armatura di Samarcanda.
Un ventaglio di colori e di texture al contempo vivide e discrete illumina il passato coi colori del presente, come se ogni creazione partecipasse dell’elogio dell’ombra. Portando innovazione alla tradizione e tingendo di esotismo le origini veneziane di Rubelli, questo gioco distintivo di chiaroscuri annuncia un rinnovamento del romanticismo.
Ora sobria e sfumata, ora arditamente eccentrica, questa collezione « fuori norma » dà vita a una modernità sensuale controllata, nella quale i tessuti stimolano i nostri desideri di memoria e intessono il nostro futuro. 
Nell’era Rubelli del XXI secolo, questa famiglia, che si distingue per il gusto estetico e un know-how d’eccezione, esprime una cultura del tessuto al crocevia tra l’arte e l’industria, tra il passato e il futuro, tra l’est e l’ovest.  Coltivando le più varie influenze culturali in un collage contemporaneo, dove il valore della conoscenza incontra il valore dell’emozione.

Rubelli, azienda familiare fondata a Venezia nel 1858, produce e commercializza tessuti per arredamento di alta gamma, broccati, damaschi, velluti, sete, lampassi, che fanno tendenza nel mondo del design tessile. Con in portafoglio marchi storici e prestigiosi quali Lisio, Bises, Dominique Kieffer e Donghia, il gruppo Rubelli è oggi uno dei più importanti del panorama mondiale del settore tessile arredamento. Rubelli esporta in tutto il mondo ed è presente con propri show room nelle maggiori città italiane ed estere. Ha un proprio ufficio stilismo, una tessitura (con telai di ultimissima generazione, ma anche telai a mano risalenti al Settecento), un archivio storico con migliaia di documenti di varie epoche ed una ricca biblioteca.
a cura della redazione