Malesia: ancora una volta un grazie ai Tour Operator

malaysia 1

Nonostante le enormi difficoltà di questo momento, i Tour Operator specializzati sulla Malesia continuano a dare prova di grande professionalità, allineandosi a uno scenario che è destinato a veder cambiare il modo di viaggiare sul lungo raggio.

“Si è iniziato nel mese di Aprile con diversi webinar di formazione, grazie ai quali l’Ente ha potuto raggiungere 1.200 agenti di viaggio, e altri in programma per il mese di Maggio. In alcuni casi è previsto l’intervento dei DMC locali (Exo Travel, Axys Travel, Asian Trails) per poter entrare nel dettaglio tecnico del programma di viaggio, spaziando dall’upgrade di una camera al tempo di traghetto dalla costa a un’isola”  ha commentato il Direttore dell’Ente Turismo Malesia di Parigi, responsabile anche el mercato italiano, il Sig. Libra Haniff, che aggiunge:
“Penso che in questo particolare momento stare a fianco delle agenzie di viaggio sia non solo doveroso, ma è un’opportunità di crescita professionale perché dovranno affrontare momenti non sempre facili, e sono convinto che la loro professione diventerà sempre più qualificata alla riapertura delle attività. L’Ente Turismo Malesia ha sempre creduto in loro come interlocutori fondamentale con il consumatore finale, e ora più che mai”.

Ma il vero grande cambiamento che si sta delineando è stata la capacità dei Tour Operator specializzati sulla Malesia di affrontare la situazione intervenendo su uno dei punti cruciali: le modalità di prenotazione.

Basti pensare che fino ad ora, per una destinazione a lungo raggio come la Malesia, la pianificazione prevedeva 3-4 mesi di anticipo sulla prenotazione in agenzia, spesso il saldo al momento della conferma.

Il Covid ha rivoluzionato gli scenari, ed ecco allora la professionalità degli esperti del settore, che hanno saputo venire incontro a questo nuovo modo di ‘fare turismo’, con prontezza e capacità di far fronte anche a un’emergenza chiamata Covid-19.

E i nomi che propongo la Malesia, non solo non smettono di proporla, ma la rendono ancora più fruibile, rendendo particolarmente flessibili le policies di prenotazione, cosa prima impensabile. Ecco allora che si delineano novità importanti, tra cui:

- possibilità di prenotare senza versare acconti,
- cancellazione senza penali entro un mese dalla partenza,
- sconti immediati,
- altre modalità personalizzate che rendono ‘più facile’ pensare a un viaggio in Malesia con la possibilità di ‘ripensarci’.

Alcuni nomi? Futurviaggi, Viaggi del Mappamondo, Aliviaggi, Go Asia, Grandi Viaggi, Loft Studio Viaggi, Karisma Travelnet, Combo Tour, Tour Service, Adamantis Tour Operator, Exotic, Darwin Viaggi, Eden Viaggi, Gorgonia Viaggi, Alpitour, Alidays, H2O Viaggi, Amo il Mondo, Viaggiando Punto Tours.

Ma sono ormai molti quelli stanno valutando nuove strategie di prenotazione.

E’ grazie a ciascuno di loro che questa destinazione continuerà a restare nel cuore degli Italiani.

Forse la ripresa sarà lenta, ma resterà sempre una destinazione gestita con l’eccellenza di brand che sono in grado di proporla solo con sicurezza, preparazione, esperienza, creatività e capacità di gestire tutti gli imprevisti, anche attraverso la figura degli agenti di viaggio che sono i primi interlocutori con il cliente finale, e ai DMC malesi che supportano la qualità del prodotto e della programmazione.

Al momento, la Malesia ha esteso il Movement Control Order (MCO) fino al 9 Giugno 2020, ma nel frattempo consente con gradualità la riapertura degli esercizi commerciali, in rispetto alle normative di sicurezza.
Questo paese ha affrontato da subito l’emergenza Covid-19 con prontezza e misure adeguate, riuscendo a limitare i casi accertati a 6.894 totali, con 113 morti complessivi e con un tasso di guarigione pari al 80.8% (aggiornato al 17 maggio 2020), decisamente tra i più alti al mondo.

a cura della redazione