Libretto Rosso delle Assicurazioni:

"conviene cambiare compagnia"

Arriva in edicola venerdì 25 ottobre, insieme al nuovo numero del mensile, la 12esima edizione del Libretto Rosso delle Assicurazioni di Quattroruote: la guida per orientarsi nel mondo delle polizze Rc auto, furto e incendio. Si conferma la formula dei sei profili – utile per individuare facilmente quello a cui più si assomiglia – e delle 110 province con l’indicazione città per città delle tariffe offerte, per un totale di 17.820 importi.

Quest’anno la parola chiave per sopravvivere e spendere meno pare essere “cambiare compagnia”: l’indagine di Quattroruote dimostra, infatti, come le tariffe medie chieste dalle principali assicurazioni presenti sul mercato siano scese nel corso degli ultimi dodici mesi del 6,5%, soprattutto grazie alle nuove offerte promozionali che le compagnie sono disposte a offrire ai nuovi clienti. Non rimanere quindi sempre fedeli alla stessa compagnia è spesso l’unica soluzione che permette di ottenere dei risparmi significativi.

Restano, tuttavia, alcune parti d’Italia, in particolare al Sud, dove risparmiare è più difficile a causa di tariffe che continuano a rimanere fuori da ogni logica accettabile. Sembra quasi che, praticando certi prezzi, le compagnie facciano di tutto per scoraggiare la clientela, sottraendosi così indirettamente all’obbligo di legge in base al quale sono obbligate a fornire la copertura assicurativa su tutto il territorio nazionale. Lo si comprende esaminando il valore medio di tutte le tariffe esaminate, che al Nord risulta di 818 euro, al Centro di 1.059 e al Sud di 1.401 euro.

a cura della redazione