Al KStart si è festeggiata la 10K con il numero 8

Monza
La 10K Liberi di Correre, presentata ieri sera da “Eugenio Ristorante del Centro” compie otto anni. Sabato 16 maggio 2015, due anelli di 5 km nel pieno centro di Monza per la
10K Chrono; domenica 17 maggio la non competitiva

E’ Danilo Goffi a dare il via alla presentazione della DieciK Chrono 2015, quest’anno gara nazionale, svoltasi ieri sera da “Eugenio” nel centro di Monza. “Ringrazio l’organizzatore Andrea Alzati per avermi invitato anche all’ottava edizione della 10K –sottolinea il portacolori del biancorosso Monza Marathon Team,  campione italiano assoluto 2014 di Maratona – E’ per me questo un buon periodo agonistico avendo coronato il sogno di entrare nei primi 15 a una delle più selettive maratone mondiali, quella di Boston. Sono stato infatti il primo italiano a tagliare il traguardo, primo master, secondo europeo e 15mo assoluto col tempo di 2:18’44. Sabato 16 maggio sono pronto ad aggiudicarmi, come lo scorso anno, la vittoria!” Nell’edizione 2014, l’atleta di Nerviano, che vanta una carriera eccezionale in cui brilla il nono posto ai Giochi Olimpici di Atlanta 1996 e un primato personale nella maratona di 2h08’33” (Rotterdam 1998), corse infatti in testa sin dall’inizio e vinse con un ottimo 31’24″.

Presenti, anche se per pochi minuti a causa di un consiglio comunale in programma alla stessa ora, anche il primo cittadino Roberto Scanagatti e il consigliere incaricato allo Sport Silvano Appiani che hanno ricordato il quartetto agonistico di cui fa parte la 10K legata ad altre tre storiche manifestazioni sul territorio monzese: la Monza-Resegone, la Mezza di Monza e la Monza-Montevecchia. Tra gli illustri ospiti, presente anche il maratoneta azzurro Marco Marchei oggi direttore della prestigiosa testata di settore Runner’s World  che, intervistato da Gianni Mauri, ha così commentato: “Trovo che la distanza sui 10km sia la più accessibile e costituisca un vero trampolino di lancio per poter correre in seguito una maratona. Inoltre i 5-10km coinvolgono di norma anche molte donne che spesso non hanno molto tempo a diposizione per preparare seriamente una maratona”.

Tra gli ospiti, oltre agli sponsor dell’evento, anche i consiglieri regionali di Fidal Lombardia Gianfranco Lucchi, che ha invitato tutti i presenti ad assistere ai Campionati Italiani Allievi/e in programma all’Arena dal 19 al 21 giugno 2015, e Giampiero Sala e poi Michele Mesto, anima della storica Stramilano, Enrico Dell’Orto e Luigi Viganò presidenti rispettivamente della Monza-Resegone e della Mezza di Monza, Ester Sala responsabile degli eventi running per Maxi Sport, l’azzurro della 100km Renzo Barbugian, la maratoneta Alessandra Colautti, Grazia Borgese, presidente della “Scuola del cammino Pino Dordoni”, Emilio Tirelli di Ecolife Salute e Paolo Corazzon di TreBmeteo. Tra i giornalisti presenti citiamo il fotografo Giancarlo Colombo affezionato da sempre alla manifestazione monzese.

La corsa, che si snoda ai piedi di importanti monumenti storici monzesi tra i quali l’affascinante Duomo e lo splendido Arengario, è stata in passato vinta dall’azzurro Migidio Bourifa, che ha battezzato l’edizione 2008, e dal talento della Daini Carate Brianza Lahcen Mokraji, che detiene il record della gara con 30’50 ottenuto nel 2012. Al femminile la maratoneta Lucilla Andreucci (Forestale), oggi impegnata testimonial per l’associazione Libera, si è aggiudicata la prima edizione mentre l’azzurra Elena Romagnolo del CS Esercito, finalista ai Giochi Olimpici di Londra nei 5000 e di Pechino nei 3000 siepi, con 34:08 ha stabilito nel 2012 il record della manifestazione sfrecciando letteralmente tra le viuzze del centro e nel 2013, sotto una pioggia incessante, ha chiuso davanti a tutte in 35:17.

Come ogni anno la manifestazione sarà occasione per fare solidarietà con la Onlus SLAncio e, infine, chi gareggerà nella 10K CHRONO (è previsto un migliaio di partecipanti) potrà gratuitamente correre anche la DIECIK POPULAR (circa 2000 gli appassionati previsti al via) alle ore 10.00 di domenica 17 maggio per 5 o 10 km a passo libero, sempre sullo stesso percorso della prova agonistica.

a cura della redazione