Arbor Day Foundation e FAO lanciano Mantova Challenge

arbor 2arbor

Dal World Forum on Urban Forests una sfida alle città di tutto il mondo

Sabato 1 dicembre, a Mantova, nell’ultima giornata del 1st World Forum on Urban Forests, il primo forum mondiale sulle foreste urbane, sarà lanciato il Mantova Challenge che “sfiderà” le città del mondo intero ad aderire al programma Tree Cities of the World, un’iniziativa congiunta della Arbor Day Foundation e della FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations).
Si tratta di un riconoscimento a livello mondiale che va alle città di tutti i continenti che con azioni concrete si impegnano a creare contesti favorevoli per una corretta gestione del verde e delle foreste urbane, in linea con la Call for Action, lanciata al Forum, che mira a sensibilizzare tutti sulla necessità di costruire città più verdi, più salutari e quindi più felici.
Il Mantova Challenge/Tree Cities of the World è la versione internazionale di Tree City USA, il progetto di grande successo della Arbor Day Foundation che negli Stati Uniti ha già “premiato” più di 3400 comunità.
Oltre all’impegno per la riforestazione, l’obiettivo del Mantova Challenge è quello di creare una rete tra comunità mondiali, dove condividere conoscenze e metodi per una gestione sostenibile delle aree verdi urbane.
«Ora più che mai, gli alberi e le foreste sono componenti vitali per rendere le comunità del mondo più sane, più sicure e più sostenibili» afferma Dan Lambe, presidente della Arbor Day Foundation, la più grande ONG americana dedicata alla semina e riforestazione con più di un milione di membri e sostenitori. «Ed è per questo motivo che collaboriamo con la FAO per riconoscere città e paesi impegnati a garantire che alberi e foreste urbane siano appropriatamente gestiti.»
«Siamo sicuri che il Mantova Challenge – dichiara Simone Borelli forestry officer della FAO – possa stimolare le amministrazioni locali a migliorare i design di pianificazione e gestione degli alberi e delle foreste cittadine, trasformando le città in comunità più verdi, più sane e più felici e anche più inclusive.»
Il programma Tree Cities of the World si basa su cinque criteri fondamentali che una città deve osservare per poter ricevere questo importante riconoscimento. Costituire un Comitato degli Alberi, affidandone la cura ad un membro dello staff municipale o ad un gruppo di cittadini è il primo passo. Il comitato si doterà,
quindi, di un regolamento che delinea i lavori necessari per il mantenimento del verde urbano e le penalità nel caso questi non siano effettuati. È, inoltre, necessario fare un inventario del patrimonio della flora locale,
in modo da attuare un efficiente piano a lungo termine per la semina e la cura degli alberi cittadini. Al Comitato dovrà essere assegnato un budget per la messa in opera dei lavori di riforestazione. Al fine di sensibilizzare la comunità e coinvolgerla nel progetto sempre di più, il Comitato dovrà organizzare una manifestazione annuale per celebrare gli alberi e le foreste locali e mostrando a tutti i cittadini i successi raggiunti.
L’iniziativa poteva partire solo da Mantova, che per il secondo anno consecutivo ha conquistato il titolo di città più verde d’Italia nella classifica Ecosistema Urbano 2018 stilata da Legambiente e Ambiente Italia.
«Piccola e meravigliosa, Mantova continua a coltivare l’ambizione sfrontata di parlare al mondo, dichiara il Sindaco Mattia Palazzi. Sono le città che ora devono raccogliere la sfida decisiva della sostenibilità del pianeta. Le piante rendono le città più belle, più sicure e più giuste. Per questo abbiamo deciso di investire come nessuno prima di noi nel verde urbano.»
Per informazioni sul Mantova Challenge e sulla Call for Action:

https://www.wfuf2018.com/en-ww/call-for-action.aspx

Il World Forum on Urban Forests è promosso da FAO, organizzato da Comune di Mantova, Politecnico di Milano, SISEF con il patrocinio di Ministero dell’Ambiente, Ministero delle Politiche Agricole alimentari e forestali, Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste.
Main Partner: Gruppo Tea Spa. Partner: Finservice, Confagricoltura.
Arbor Day Foundation
Fondata nel 1972, Arbor Day Foundation è cresciuta fino a diventare la più grande ONG dedicata alla semina e riforestazione, con più di un milione di membri, sostenitori e partners. Dal 1972, più di 300 milioni di alberi della Fondazone sono stati piantati in quartieri, comunità, città e foreste intorno al mondo. La nostra missione è di aiutare gli altri a comprendere e a utilizzare gli alberi come una soluzione a tante delle problematiche globali che fronteggiamo oggi, tra cui la qualità dell’aria e dell’acqua, i cambiamenti climatici, la deforestazione, la povertà e la fame nel mondo. la Fondazione Arbor Dayeduca e impegna i suoi membri e le comunità mondiali a sostenere la riforestazione, la cura e le manifestazioni per gli alberi. Maggiori informazioni sul sito: www.arborday.org
La FAO
Fondata in 1945, la FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations), presente in più di 130 nazioni, è una Agenzia Specializzata a capo degli sforzi internazionali per fronteggiare la fame nel mondo.
L’Organizzazione è composta da 194 Stati membri, 2 membri associati e 1 organizzazione membro – l’Unione Europea. La missione della FAO è di aumentare i livelli di nutrizione e gli standard di vita di tutte le popolazioni degli Stati membri; di garantire dei miglioramenti nell’efficienza di produzione e distribuzione di cibo e prodotti agricoli; di assicurare una gestione sostenibile delle risorse naturali; e di contribuire all’espansione dell’economia mondiale e alla lotta contro la fame nel mondo. Maggiori informazioni sul sito: www.fao.org

a cura della redazione