Bomi riceve il premio” Logistico dell’anno 2018″ per un progetto di innovazione in sostenibilità, ambientale sviluppato con un importante cliente

BOMI

Bomi Italia S.p.A. (“Bomi” o la “Società” o “Emittente”), holding del Gruppo Bomi, leader nel settore della logistica biomedicale e della gestione di prodotti ad alta tecnologia per la tutela della salute e quotata sul sistema multilaterale di negoziazione AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale, organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., comunica di essere stata premiata in data odierna in occasione della 14ma Edizione del Premio Il Logistico dell’Anno, presso l’Auditorium Giò Ponti di Assolombarda a Milano, evento creato e organizzato da Assologistica, Assologistica Cultura e Formazione e dal mensile Euromerci con l’obiettivo di dare il giusto rilievo a imprese e manager che hanno fatto dell’innovazione il punto di forza della loro operatività.

La Società ha ricevuto il premio per il progetto BO-GREEN, pensato e realizzato in collaborazione con un importante cliente nel settore della dialisi. Il progetto è stato il frutto della collaborazione pluriennale con il suddetto cliente ed è nato dal desiderio di mettere in atto un Piano di Sostenibilità a tutto tondo che generasse un reale valore lungo l’intera Filiera della Salute, coinvolgendo tutti gli stakeholders e portando beneficio al consumatore finale del servizio, il paziente in terapia domiciliare.

BO-GREEN si basa sui seguenti pilastri e rappresenta per Bomi Group il primo progetto pilota in ambito di Sostenibilità, disegnato e costruito sulle necessità di business dello specifico cliente.

1)    commitment dell’organizzazione. Tra le numerose iniziative messe in atto da Bomi Group per diffondere una cultura della sostenibilità a tutti i livelli, emergono il corso di “Sustainable Driving” e la formazione obbligatoria su documenti sviluppati internamente come il Manuale degli autisti e specifiche procedure per le consegne a pazienti domiciliari. La formazione è stata fondamentale per istruire gli autisti su tematiche legate alla sicurezza, ma anche sulle responsabilità e i doveri in ottica di sostenibilità ambientale e sociale, afferendo all’ambito estremamente delicato di consegna presso il domicilio dei pazienti dializzati.

2)    riduzione delle emissioni. Bomi Group ha identificato misure volte alla riduzione delle emissioni di CO2 nell’atmosfera, avvalendosi della tecnologia sottostante al TMS (Transport Management System di proprietà) e grazie alla collaborazione con il cliente per l’ottimizzazione dei percorsi nelle consegne domiciliari. A questo progetto si è affiancato in parallelo l’acquisto dei primi due furgoni a LNG per le consegne domiciliari nei centri urbani di Milano e Roma.

3)    valorizzazione del servizio offerto. Bomi Group, sulla base dei bisogni di tracciabilità e trasparenza identificati dal cliente, ha progettato e sviluppato la “Home Care Mobile App”, una App di facile utilizzo disponibile su smartphone che permette agli autisti di effettuare l’ultimo check al momento della consegna e garantire la completa corrispondenza tra il materiale consegnato e il piano terapeutico del singolo paziente.

a cura della redazione