Elisabetta Polignano Collezioni Sposa 2020

bridalelisabetta

Vi sono due cose durevoli che possiamo sperare di lasciare in eredità ai nostri figli: le radici e le ali

(Proverbio cinese)

Radici solide per crescere e ali per volare verso un futuro sorprendente, per lasciarsi meravigliare dalla grandezza della vita nella sua accezione più ampia e sacra, a contatto con una natura poetica da riscoprire e decantare. Valori eterni che si tramandano di madre in figlia, di generazione in generazione, in un rapporto senza tempo fatto di complicità e amore, ma anche di frivolezza e voglia di condividere un momento sacro come quello del matrimonio con un tocco di leggera femminilità.

Dopo l’omaggio delle Collezioni 2019 alle donne che hanno fatto la storia, Elisabetta Polignano disegna le nuove Collezioni ispirandosi alla figura femminile contemporanea, alle nuove generazioni. Celebra la donna di oggi, forte e grintosa ma anche romantica e sognatrice, in cui convivono le diverse sfumature e che, sempre più spesso, quando si sposa, è già madre. E’ una donna che vive il cambiamento ed è in continua trasformazione, che sa far tesoro dei valori che le sono stati tramandati, desidera un futuro migliore per i suoi bambini e lotta per realizzarlo.

Il rituale di preparazione della sposa, presente in ogni cultura del mondo, diventa un colorato dialogo con la natura, un racconto romantico e contemporaneo tutto al femminile, scritto a più mani, in cui madri e figlie sono più che mai vicine. E’ la storia di una donna meravigliosamente complessa, che sa essere saggia eppur leggera, che non teme il cambiamento e si trasforma, vivendo pienamente la la sacralità del matrimonio e poi ancora l’amore per il gioco e la leggerezza. In una parola, la vita stessa.

Per questo gli abiti delle Collezioni 2020 raccontano appunto la vita e la natura, conciliando le diverse anime di ogni sposa – il suo essere madre e figlia – le sfumature presenti in ogni donna, a prescindere dal contesto storico di riferimento. Si ispirano alla leggerezza dell’aria, celebrano la sacralità del matrimonio, senza rinunciare all’eleganza e all’originalità nel segno dell’haute couture con abiti strutturati.

“Le donne che incontro ogni giorno in Atelier, ma anche sui nostri canali social” spiega Elisabetta Polignano “sono la mia più grande fonte d’ispirazione e così ho voluto celebrarne la deliziosa complessità. Per loro ho voluto disegnare capi magici, ispirati alla poesia della natura come celebrazione della vita, capaci di trasformarle e farle sentire protagoniste di un sogno.
E’ meraviglioso poter vestire una sposa che spesso è anche già madre e condivide il rituale delle prove d’abito accompagnata dalle donne importanti della sua vita: sua madre e sua figlia. Diventa un momento unico e speciale di gioco e complicità e va vissuto con grazia, eleganza, armonia e quel pizzico di frivolezza che noi donne fin da bambine tanto amiamo.”

EP Elisabetta Polignano
Gli abiti della linea Haute Couture EP Elisabetta Polignano stupiscono per la ricercatezza dei tessuti, ispirati agli elementi della natura in un’unione magica tra il mondo adulto e quello infantile: organze di seta leggerissime, impalpabili, tulle, georgette accanto a tessuti strutturati come il mikado. I colori sono tenui, infantili – giallo, azzurro, rosa pastello – per poi stupire con la sacralità dell’avorio e dell’oro.
Magici effetti tridimensionali con morbide forme di onde, petali di fiori che si appoggiano sulle gonne come ali di farfalla, fiocchi morbidi, ricami colorati, pizzo applicato con un effetto dinamico di movimento. E ancora, il plumetis: una coccola per chi lo indossa, un invito a tornare bambine, perché ogni donna, quando si sposa, ha voglia di sognare.

Elisabetta Polignano Vision
Si confermano freschi e leggiadri anche i capi della linea Vision, che tuttavia mantengono una maggiore continuità e coerenza con le Collezioni passate, nel segno della tradizione. Voile e tulle leggeri all’insegna della morbidezza e dell’eleganza, con un effetto più classico, ma sempre arricchito da una nota di femminile frivolezza bianco seta: petali sui corpini che si appoggiano delicati sulle spalle e in vita, intarsi di pizzo e gonne molto aeree e leggere.

Elisabetta Polignano si conferma una stilista eclettica e attenta al mercato, oltre che instancabile nella costante ricerca stilistica che rende ogni linea unica e originale.
Ogni singolo abito rispecchia l’estrema attenzione nella scelta di tessuti e materiali, la dedizione totale ad una realizzazione puramente sartoriale ed è una celebrazione del vero Made in Italy.

a cura della redazione