FontanaArte Lighting Collection 2016. Una collezione composta da lampade ricercate, dall’alto contenuto tecnologico ed estetico

ambravoleeNebraFlex

 
Appuntamento presso il flagship store FontanaArte in Corso Monforte a Milano.
In occasione del Salone del Mobile, che tenutosi  dal 12 al 17 aprile, FontanaArte  ha presentato  la Collezione 2016.
Una collezione composta da lampade ricercate, dall’alto contenuto tecnologico ed estetico che include alcune delle novità presentate in anteprima al Salone 2015 e già diventate dei veri best sellers, lampade richieste e apprezzate sia in ambito residenziale che contract.
In particolare la lampada a parete IO di ClaessonKoivistoRune e Volée di Odo Fioravanti, declinata quest’anno anche in versione da lettura e, in versione task light con accesso usb. Bianca, la raffinata lampada in vetro soffiato disegnata da Matti Klenell è diventata quest’anno una numerosa famiglia di cinque elementi (sospensione, plafone/parete, terra, tavolo e appoggio) e tre diverse misure.
Arricchimenti di gamma e un percorso di ricerca fatto sia in campo tecnologico che estetico, hanno contribuito a sviluppare ulteriormente anche la task light Kinx che, con le lampade da parete Apex e Flex, compongono la serie disegnata da Karim Rashid; la suggestiva lampada da tavolo HollyG di Giorgio Biscaro; le famiglie Siptel e Tail rispettivamente di Giulio Iacchetti e Carlo Colombo; Nebra di Sebastian Herkner e Ambra di Marcello Ziliani.
I prodotti inediti di quest’anno: la magia della lampada da sospensione e appoggio Pinecone di Paola Navone, la nuova desk light Ziggie sviluppata da FA DesignLab e una delicatissima versione di Bianca, che diventa completamente trasparente e colorata, per realizzare magnifici clusters sospesi dal sicuro effetto scenografico.
Luci a LED sempre più efficienti sia in senso tecnico che illuminotecnico, e che trovano la loro perfetta applicazione in ambito contract/hospitality/office pur essendo perfette anche in ambienti residenziali.
L’allestimento dello showroom durante la settimana milanese del design si è ispirato a ‘the Factory’, il mitico studio di New York fondato da Andy Warhol negli anni Sessanta. Per FontanaArte lo Studio CalviBrambilla ha voluto ricreare l’atmosfera di quel luogo mitico, la ‘Silver Factory’ appunto, così chiamata per i rivestimenti in carta argentata degli ambienti. Un laboratorio di avanguardia, di sperimentazione, un hub creativo, progettuale e assolutamente anticonformista, punto di riferimento e ritrovo per artisti, designer, musicisti e stilisti di tutto il mondo.
Nell’allestimento, le icone della Pop Arte, le famose serigrafie e le scatole di Andy Warhol, diventano display espositivi per le lampade FontanaArte, ironiche citazioni delle opere d’arte che venivano assemblate in serie nel loft newyorkese proprio come in una fabbrica.
FontanaArte.com
Fondata nel 1932 dall’idea di Gio Ponti, FontanaArte è tra le aziende italiane che hanno fatto la “storia della luce e dell’arredamento” in Italia e nel mondo, coinvolgendo i più importanti architetti e lighting designer per costruire insieme all’azienda un progetto culturale sull’architettura, l’illuminazione e l’arredamento: oggetti senza tempo, dalle splendide forme, alcuni dei quali sono dei classici del design esposti nei più importanti musei del mondo.
Niceforyou.com
Dal 2010 FontanaArte entra in Nice S.p.A., gruppo di riferimento internazionale nel settore dell’Home Automation con un’ampia offerta di sistemi integrati per l’automazione di cancelli, garage, sistemi di parcheggio, protezioni solari e sistemi di allarme wireless. Per FontanaArte, Nice rappresenta l’opportunità di realizzare una solida base industriale per il futuro e facilitare la ricerca strategica di un nuovo linguaggio internazionale. Luce e movimento: incontro ideale fra due aziende che da sempre puntano su design e innovazione per la casa.

a cura della redazione