Francesco Pagani il personal sommelier che racconta il vino all’alta finanza

pagani

Il vino non è solamente appannaggio di buongustai e appassionati della categoria, è il mondo della finanza il nuovo player che negli ultimi anni ha iniziato ad interessarsi al settore, proprio perché si è andata diffondendosi la consapevolezza che alcune etichette, nel lungo termine, sono dei veri e propri “investimenti”. Dopotutto, finanza e vino hanno un grande elemento in comune: il trascorrere del tempo, l’attesa che un investimento dia i suoi frutti e gli anni che trascorrono perché un vino esprima il massimo del suo potenziale e, perché no, anche del suo valore.

Ecco che allora, per muoversi nell’intricato mondo di annate da ricordare, etichette imperdibili e vini “eterni”, si fa strada una nuova figura professionale, quella del sommelier per il mondo della finanza. Non più un esperto addetto alla degustazione in sala o in occasione di kermesse quindi, ma un professionista con la responsabilità di spiegare ed illustrare ad un pubblico di non addetti ai lavori le potenzialità e le opportunità che il settore vitivinicolo offre.

Ed è proprio questa particolare tipologia di offerta a contraddistinguere Francesco Pagani, consulente a 360 gradi del mondo vinicolo e specializzato in wine events dedicati al mondo corporate. “Negli anni ho curato numerosi eventi nell’ambiente finanziario e questo mi ha permesso di specializzarmi nell’intrattenimento di una clientela di alto profilo che spesso e volentieri vede il vino solo come una bevanda e non come un mezzo per generare curiosità e cultura o, ancora, una reale possibilità di diversificazione” – racconta lo stesso Pagani-. “La mia missione è quella di far arrivare ai clienti la passione e le emozioni che alimentano questo straordinario mondo ed è proprio questa la chiave di volta negli eventi, soprattutto corporate, per far divertire e coinvolgere realmente i partecipanti”.

Partendo da questo servizio, Francesco ha dedicato molto tempo ed energia alla selezione di vini per cantine private, bilanciando in maniera sartoriale ogni bottiglia da includere nelle collezioni dei suoi clienti accompagnandoli, etichetta dopo etichetta, in un percorso ideato apposta per loro e raccontando storia, anima e territorio di ogni vino selezionato. E non solo, negli anni ha creato numerose reti con consulenti finanziari ai quali ha offerto una consulenza completa per quanto riguarda il mondo vinicolo: dalle opinioni sulle varie realtà alla presentazione di opportunità di acquisti enfatizzando al contempo il valore del vino dal punto di vista culturale ed anche economico.

a cura della redazione