Gibus, il brand italiano dell’outdoor design di alta gamma, si quota in borsa

gibusGianfranco Bellin

·      Presentata la comunicazione di pre-ammissione relativa all’ammissione delle azioni ordinarie alle negoziazioni su AIM Italia

·      Highlights 2018: Ricavi 34,0 €M (31% estero), EBITDA 4,6 €M (EBITDA margin 14%)

·      Le linee Lusso High Tech (Pergole Bioclimatiche) e Sostenibilità (Zip Screen) rappresentano i principali driver di crescita

·       IPO interamente in aumento di capitale a sostegno di un percorso di crescita organica e per M&A

GIBUS, PMI Innovativa con sede a Saccolongo (Padova), comunica di aver avviato il processo di ammissione delle proprie azioni ordinarie alle negoziazioni su AIM Italia – Mercato Alternativo del Capitale, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana.

Gianfranco Bellin, Presidente e Amministratore Delegato di GIBUS: “GIBUS, PMI innovativa con oltre 45 brevetti registrati e 26 modelli di design, è sinonimo di lifestyle italiano che unisce le componenti di tecnologia e innovazione nel mondo dell’outdoor design. L’operazione di quotazione su AIM che abbiamo annunciato, permetterà ad un’ampia platea di investitori italiani ed esteri di sostenere e condividere l’ambizioso obiettivo di crescita a livello nazionale ed internazionale. Dal 1982 definiamo gli standard di qualità nel nostro settore portando l’eccellenza italiana nel mondo.”

Fondata nel 1982, GIBUS è il brand italiano protagonista del settore Outdoor Design di alta gamma, presente in Italia e nei principali Paesi europei con una rete di oltre 330 GIBUS Atelier. PMI Innovativa che investe costantemente in R&D, con oltre 45 brevetti registrati e 26 modelli di design. Le principali linee di attività, Lusso High Tech (Pergole Bioclimatiche) e Sostenibilità (ZIP Screen), si contraddistinguono per un elevato livello di design e tecnologia e rappresentano il principale driver di crescita della Società.

Nel 2018 il Gruppo ha registrato ricavi pari a 34,0 Euro milioni, un EBITDA pari a 4,6 Euro milioni (EBITDA margin 14%) e una Posizione Finanziaria Netta pari a 3,0 Euro milioni. GIBUS ha una quota di mercato consolidata in Italia e ha rafforzato la sua presenza all’estero (10,5 Euro milioni di ricavi, pari al 31%) in particolare in Francia e area DACH.

Secondo Interconnection Consulting[1], il mercato europeo delle pergole bioclimatiche, stimato in 238 Euro milioni nel 2018, ha registrato un CAGR 2015-2018 pari a +6,8% e si attesterà a 277 Euro milioni nel 2021. Il mercato europeo della protezione solare[2] è stimato in 2,8 Euro miliardi nel 2018 e raggiungerà un valore di 3,0 Euro miliardi nel 2020; la crescita è trainata da tutte le tipologie di prodotto, con tassi di crescita a doppia cifra per le ZIP Screen che si attesteranno a 574 Euro milioni nel 2020 (+11,9% CAGR 2017-2020).

In Italia, il 22 aprile 2018 è entrato in vigore il decreto che rende ufficialmente Attività Edilizia Libera l’installazione, riparazione, sostituzione, rinnovamento di tende, pergole, coperture leggere di arredo; è possibile cioè installarle nella propria abitazione senza comunicazioni al comune (Cil, Cila, Scia) o permessi a costruire.

L’operazione di quotazione sul mercato AIM Italia, interamente in aumento di capitale e rivolta esclusivamente a investitori istituzionali e professionali italiani ed esteri, ha la finalità di accelerare il percorso di crescita organica e finanziare una strategia di crescita per linee esterne.

La comunicazione di pre-ammissione è stata presentata a Borsa Italiana S.p.A. in data 4 giugno, pertanto l’ammissione è prevista per il 18 giugno.

Nell’operazione di ammissione alle negoziazioni su AIM Italia GIBUS è assistita da: IR Top Consulting (Advisor Finanziario), Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni (NomAd), Fidentiis Equities (Global Coordinator), Grimaldi Studio Legale (Advisor Legale), Rödl & Partner (Advisor Fiscale), BDO Italia (Società di revisione), Milano Notai.

a cura della redazione