Girolio d’Italia 2015 parte da Expo e porta con sè la Carta di Milano: presentata oggi l’edizione del Tour dell’Extravergine dedicata ai temi dell’Esposizione Universale

 Expo 3girolio

La staffetta tra le regioni olivetate italiane inizierà da Matera il prossimo 10 luglio ed attraverserà lo Stivale insieme ad un testimone di eccezione: la Carta di Milano

 

“Unire Expo ai territori attraverso la Carta di Milano è fondamentale per diffondere ancora di più la consapevolezza su un tema centrale come quello della sicurezza alimentare. Girolio  d’Italia contribuirà quindi al coinvolgimento dei cittadini ad assumere impegni concreti per promuovere il diritto al cibo, contrastare gli sprechi alimentari e tutelare le risorse come terra e acqua. E’ particolarmente importante che tutto questo avvenga in un’iniziativa di promozione di un prodotto cardine della Dieta mediterranea come l’olio d’oliva che, dopo un’annata complicata, vogliamo aiutare a rilanciarsi. Proprio ieri abbiamo approvato la legge agricoltura che stanzia 32 milioni di euro per l’avvio del Piano olivicolo nazionale con il quale ci diamo un obiettivo di crescita della produzione del 25% nei prossimi 5 anni per arrivare a 650mila tonnellate di olio d’oliva italiano”.

Così il Ministro per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali Maurizio Martina, con il messaggio fatto pervenire oggi alla conferenza stampa che sancisce ufficialmente l’avvio del conto alla rovescia per la prima tappa del viaggio attraverso le regioni olivetate italiane, ha dato il suo completo appoggio all’evento Girolio d’Italia 2015 Speciale Expo. Il Tour, promosso dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio e organizzato in collaborazione con i vari coordinamenti regionali, è stato infatti presentato oggi a Expo Milano, alla presenza del Presidente dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio Enrico Lupi, del Capo Segreteria del Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, onorevole Angelo Zucchi, del Direttore Affari Istituzionali di Expo 2015 Roberto Arditti, del Coordinatore redazione Carta di Milano e Direttore Laboratorio Expo Massimiliano Tarantino, del Presidente della CCIAA di Matera – sede della prima tappa del Girolio – Angelo Tortorelli  e dell’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata Luca Braia. 

“La presentazione a Expo di Girolio d’Italia – ha commentato il Presidente Enrico Lupiha un significato profondamente simbolico: il tema dell’Esposizione riflette quelli che sono i nostri obiettivi: valorizzare le tradizioni legate alla memoria storica dei territori, promuovere e tutelare l’ambiente e il paesaggio olivicolo, diffondere storia e cultura dell’olio e dell’olivo, incentivare attraverso ricerche e sperimentazioni la valorizzazione delle varietà locali, promuovere iniziative informative su educazione del consumatore e sulla corretta alimentazione. Non è un caso se quest’anno il testimone che si passeranno le varie Città dell’Olio sarà la Carta di Milano, a disposizione di istituzioni, associazioni e privati cittadini che vorranno condividerne e sottoscriverne i principi”.

La conferenza stampa, moderata dal giornalista e conduttore radiotelevisivo Federico Quaranta, ha avuto lo scopo di presentare l’edizione 2015 di Girolio d’Italia e tutte le sue tappe, in particolare quella inaugurale del prossimo 10 luglio in Basilicata a Matera, dove sono previste degustazioni, laboratori e show cooking ma anche con una serie di incontri per addetti ai lavori, come ha anticipato Luca Braia, Assessore alle Politiche agricole e Forestali della Regione Basilicata“nel programma dell’iniziativa in Basilicata è prevista una conferenza nazionale, dedicata alla difesa e alla valorizzazione del paesaggio e della produzione olivicola attraverso le innovazioni tecnologiche”.

Alla conferenza stampa è intervenuto anche il coordinatore delle Città dell’Olio della Basilicata, nonché Presidente della Camera di Commercio di Matera Angelo Tortorelli, il quale ha ribadito che quella in programma nel capoluogo lucano il prossimo 10 luglio “è una tappa importante che guarda con fiducia alla ripresa, dopo una stagione difficile sotto vari aspetti, ma che conferma la volontà di operatori, enti locali, di fare sistema per mettere in campo potenzialità e affidabilità della filiera, innovazione, patrimonio di esperienze e buone pratiche”.

Dopo la tappa lucana, Girolio d’Italia Speciale Expo continuerà spostandosi in Molise a Macchia Valfortore-Sant’Elia a Pianisi-Colletorto dal 31 luglio al 2 agosto, per poi proseguire in Abruzzo a Città Sant’Angelo il 5 e 6 settembre e in Campania a Oliveto Citra il 12. Cinque le tappe in ottobre, a partire da quella del 3 e 4 in Puglia a Corato, il 10 e 11 in Lombardia a Monte Isola – Marone, il 17 a Parma, dal 23 al 25 in Umbria a Foligno e il 30 ottobre ad Arco – Riva del Garda. Tre le tappe di novembre, con la Liguria il 15 e 16 a Imperia, il 20 e 21 a Illasi nel Veneto e il 28-29 in Toscana a Rosignano Marittimo.

Alla conferenza erano presenti anche i rappresentanti di alcune tappe toccate da Girolio d’Italia 2015: il Presidente del CESP Azienza Speciale CCIAA di Matera Vito Signati, l’Assessore alle Attività Produttive di Monte Isola (Lombardia) Guglielmo Novali, il Coordinatore regionale Città dell’Olio Liguria Gianni Spinelli e due rappresentanti della tappa di Rosignano Marittimo ovvero il sindaco Alessandro Franchi e l’Assessore al Turismo Commercio e Agricoltura Licia Montagnani, e rappresentanti istituzionali di Città Sant’Angelo (Pescara) e di Corato (Bari).

a cura della redazione