I pilastri della merenda per i teenager: porzione corretta, apporto calorico adeguato e praticità

merenda

 

Porzione corretta e apporto calorico adeguato: sono gli elementi che caratterizzano la merenda ideale anche per i teenager, come ricorda una recente revisione della letteratura scientifica coordinata da Nutrition Foundation of Italy, organizzazione che dal 1976 promuove informazione ed educazione nutrizionale*.

 

Il documento, in armonia con le più recenti linee guida per una sana alimentazione, rileva come tra i ragazzi sani, normopeso e fisicamente attivi, che seguono una ripartizione delle calorie giornaliere in tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) e due spuntini, si registra generalmente un rischio minore di sovrappeso rispetto ai coetanei che concentrano l’introito calorico in un minor numero di occasioni di consumo.

 

La merenda è un fondamentale momento di rifornimento energetico e deve essere innanzitutto equilibrata e calibrata in base alle caratteristiche individuali: in linea di massima l’apporto calorico deve essere contenuto entro il 10% delle calorie giornaliere complessive. Come per gli altri pasti della giornata, anche per spuntino e merenda sono previste la varietà e l’alternanza delle scelte (per esempio cibi dolci e salati). Anche questi piccoli pasti vanno poi programmati tenendo conto dell’importanza di una corretta idratazione, accompagnando i cibi solidi con bevande non caloriche, soprattutto acqua.

 

Lo spuntino di metà mattina è particolarmente indicato per chi non fa una prima colazione completa, come spesso capita a buona parte degli adolescenti: aiuta a non arrivare eccessivamente affamati al pranzo (con il rischio di assumere un pasto troppo ricco), fornendo la quota di energia e nutrienti utile per sostenere le attività cognitive e fisiche della prima parte della giornata. La merenda pomeridiana può invece completare un pasto non del tutto adeguato sul piano nutrizionale (come quelli che si consumano velocemente fuori casa o a casa in solitudine) ed è particolarmente utile per chi deve affrontare l’attività sportiva nelle ore pomeridiane o è costretto a posticipare la cena.

 

Per tutto questo Citterio, storica azienda di salumeria italiana d’eccelenza, da sempre attenta alla qualità e alla sostanza dei propri prodotti, ma anche alle indicazioni della letteratura scientifica, ha rivisitato il tradizionale spuntino con pane e affettato in uno snack calibrato e facile da consumare. I prodotti della linea degli Irresistibili Snack, associano infatti gusto e praticità di consumo, nelle varianti bastoncini di salame, salamini con grissini, salame e taralli e petali di carne bovina e frutta secca.

 

“In linea con quanto previsto dalle linee guida per una sana alimentazione, secondo cui la merenda dovrebbe apportare una quota energetica compresa tra il 5 e il 10% del totale giornaliero” spiega il team di tecnici aziendali “gli Irresistibili Snack con petali di carne bovina stagionata e frutta secca rappresentano un’eccellente soluzione per una merenda, poiché contengono frutta a guscio, che apporta acidi grassi insaturi e una quota discreta di fibra (circa 2 g per porzione), a fronte di una concentrazione di sodio piuttosto contenuta. Inoltre sono ricchi di proteine e non contengono glutine e lattosio”

 

Gli Irresistibili Snack, nel nuovo pack smaltibile nella carta, grazie alla possibilità di conservarsi a temperatura ambiente, sono ideali come spuntino di metà mattina da portare a scuola o come merenda pomeridiana per ragazzi che praticano sport.

a cura della redazione