KUM! Festival Curare, educare, governare III edizione | La Mole, Ancona, 18-20 ottobre 2019

KUMRecalcati Massimo, psicoanalista, occhiali © 2014 Giliola CHISTE

Giunto alla sua terza edizione, torna KUM! Festival – spazio aperto di riflessione, finora assente in Italia, sul tema della Cura e delle sue diverse pratiche – da venerdì 18 a domenica 20 ottobre, alla
Mole Vanvitelliana di Ancona, con la direzione scientifica dello psicoanalista Massimo Recalcati e il coordinamento del filosofo Federico Leoni ( www.kumfestival.it ).
KUM! è la parola che Dio rivolge a Giona e Gesù a Lazzaro: Alzati! In questa parola antica è riassunto il senso generale di ogni pratica di Cura: il rinnovamento della vita laddove la vita sembra morta, finita.
La settecentesca Mole Vanvitelliana diviene per l’occasione palcoscenico per il dialogo non solo di specialisti della clinica – psicoanalisti, psichiatri, medici – ma anche di filosofi, antropologi, scrittori e poeti, teologi e biologi che, con uno sguardo trasversale e pluriprospettico, si confrontano sul tema del 2019: l’origine della vita. Origine di una vita – ovvero, la riflessione su ciò che precede e ciò che
segue il momento della nascita: gli aspetti clinico-sanitari e patologici, il ruolo della genitorialità, la formazione dell’individuo come singolarità – ma anche l’origine della vita umana come scarto rispetto alla vita animale; e ancora, l’origine della vita sul pianeta Terra, la formazione dell’universo tra mito e scienza. Di questo e di molto altro trattano gli incontri in programma quest’anno.
Il festival prevede oltre 40 incontri, con 66 relatori, ed è organizzato in sezioni:
 6 Lectio magistralis: di Federico Leoni; del fisico Guido Tonelli; della psicoanalista Silvia Vegetti Finzi; dell’antropologo Francesco Remotti; del filosofo Rocco Ronchi; e di Massimo Recalcati.
 10 Dialoghi con: il filosofo Massimo De Carolis e il sociologo Mauro Magatti; il semiologo Stefano Bartezzaghi e il latinista Ivano Dionigi; gli psicoanalisti Aldo Becce e Uberto Zuccardi Merli; Federico Leoni e Rocco Ronchi; Aldo Grassini e Andrea Socrati del Museo Tattile Statale Omero di Ancona; i poeti Gianni Montieri e Francesco Scarabicchi; gli
psicoanalisti Mariela Castrillejo e Uberto Zuccardi Merli; lo specialista in biotecnologie genetiche Ernesto Burgio e la psicologa Daniela Lucangeli; il neurobiologo Stefano Mancuso e lo scrittore Daniel Lumera; l’antropologa Laura Faranda e lo psicoanalista Luigi Zoja.
 5 Conversazioni tra: i filosofi Alessandra Campo, Elena De Silvestri ed Enrico Redaelli; le psicoterapeute Monica Grigio e Natascia Ranieri con la giurista Tullia Penna; il teologo biblista Mario Cucca e il filosofo della scienza Telmo Pievani; la psicoanalista Giorgia Fracca, lo psicologo Mauro Grimoldi e lo psicoterapeuta Nicolò Terminio.
 5 Ritratti di importanti figure del pensiero occidentale: Lucrezio, Jean-Paul Sartre, Maria Zambrano, Charles Darwin e André Green. Tratteggiati da: Ivano Dionigi; Massimo Recalcati; l’epistemologa Luigina Mortari; Telmo Pievani; e lo psichiatra e psicoanalista Maurizio Balsamo.
 4 Letture dedicate ai grandi classici della letteratura, interpretati da autorevoli voci contemporanee: il biologo Gian Marco Luna con “Moby Dick” di Herman Melville; il filosofo Riccardo Panattoni con “La preparazione del romanzo” di Roland Barthes; Stefano Mancuso con “Ascoltare gli alberi” di Henry David Thoreau; e Mario Cucca con “Il Cantico dei cantici”.
 4 appuntamenti di Lo sguardo di Ippocrate, per conoscere specialisti e pratiche della Cura.
Con: Uberto Zuccardi Merli; Sergio Amarri, primario di pediatria, assieme alla psicoanalista Giorgia Cannizzaro, all’ematologo pediatrico Momcilo Jancovič e alla direttrice di Vidas Giada Lonati; la psicoanalista Maria Barbuto, il Direttore di Neonatologia dell’Ospedale Salesi di Ancona Virgilio Carnielli e il regista Angelo Marotta; e l’oncologa Rossana Berardi insieme al filosofo Michele Caporossi, Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Ancona, e alla fotografa Francesca Tilio.
 2 Visioni, su psicoanalisi e televisione, con il critico cinematografico e televisivo Andrea Bellavita; nella prima, accompagnato da Mariela Castrillejo, dal filosofo Simone Regazzoni e da Massimo Recalcati.
 3 incontri di Psicologia da The, assieme agli psicoanalisti: Monica Carestia; Maria Laura Bergamaschi con la scrittrice Anna Toscano; e Sara Riccardi.
 3 Aperipsì, in compagnia: della psicoterapeuta Elena Veri; della psicologa Anna Stefi; e della psicoterapeuta Chiara Tartaglione.
 6 Eventi Speciali: “Flow-L’Uomo viator” con il teologo Andrea Bellavite; “La città della salute” condotto dallo psichiatra e psicoanalista Mario Colucci e dallo psicoanalista Francesco Stoppa; “La scuola in-vita”, guidato dalla psicologa e psicoterapeuta Maddalena Boscaro e
dalla professoressa Roberta Furlani; “Incontri di letture, letture di incontri” dedicato all’affido;
“Quartieri aperti. Come e perché rimettere le periferie al centro” con Margherita Barocci, esperta di rigenerazione urbana, l’antropologo Giorgio Cingolani, l’architetto Alessio Piancone e Rosita Volani, direttrice artistica di Olinda; e la presentazione dell’IIS Cambi Serrani di Falconara La nascita di un libro.
KUM! Festival si conclude domenica con la speciale festa di chiusura, in programma alle 20.
I Libri di KUM!
KUM! è anche una collana di libri edita da Melangolo. Ne parleranno quest’anno al festival Monica Carestia, Federico Leoni, Simone Regazzoni e Rocco Ronchi.

KUM! è organizzato dal Comune di Ancona e dal Fondo Mole Vanvitelliana, con il sostegno della Regione Marche e della Fondazione Cariverona, e con le attività sul territorio a cura di Jonas Onlus.
Tutti gli appuntamenti sono gratuiti e liberi fino ad esaurimento posti, ma per gli incontri più attesi è possibile assicurarsi un posto tramite acquisto di KUM! Card, la fidelity degli amici di KUM! al costo di
30 €. I possessori della card hanno diritto a prenotare un posto riservato agli incontri che preferiscono tra quelli prenotabili: sul sito www.kumfestival.it la lista degli incontri e le modalità di iscrizione.

a cura della redazione