Reti chiude il primo semestre 2020 in crescita : EBIDTA +21%, utile netto +72%

reti 2reti1

 

·       Valore della Produzione: 10,60 mln euro, +1,7% (1H 2019: 10,42 mln euro)

·       EBITDA: 1,17 mln euro, +21% (1H 2019: 0,97 mln euro); EBITDA margin: 11,05% (1H 2019: 9,30%)

·       Utile Netto: 0,38 mln euro, +72% (1H 2019: 0,22 mln euro)

·       Posizione Finanziaria Netta: 12,89 mln euro (2019FY: 13,56 mln euro)

·       Posizione Finanziaria Netta core business: 1,71 mln euro (2019FY: 3,21 mln euro)

 

Il Consiglio di Amministrazione di Reti (RETI:IM), tra i principali player italiani nel settore dell’IT Consulting, specializzata nei servizi di System Integration, società benefit quotata su AIM Italia, ha approvato in data odierna la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2020, sottoposta a revisione contabile limitata.

Bruno Paneghini, Presidente e Amministratore Delegato di Reti: “Siamo molto soddisfatti degli importanti risultati del primo semestre, nel quale abbiamo registrato ottime performance in termini di crescita e marginalità. Risultati che evidenziano la capacità di Reti di generare valore sostenibile per tutti i suoi azionisti: la quotazione in Borsa, conclusa con successo il 10 settembre, ci consentirà di sostenere un ambizioso progetto di sviluppo e affrontare con successo le sfide competitive del settore dell’IT Consulting.”

Principali risultati al 30 giugno 2020

Il Valore della Produzione è pari a 10,60 milioni di euro, +1,7% rispetto a 10,42 milioni di euro nel 1H 2019; l’incremento è imputabile al consolidamento delle attività presso i clienti storici e all’ampliamento del portafoglio clienti a livello nazionale e internazionale, sviluppato anche attraverso l’acquisizione di commesse con migliori marginalità. La crescita è stata trainata dalla linea IT Solutions, che costituisce il segmento principale con un’incidenza del 60% sui ricavi del primo semestre 2020 e dal segmento Managed Service Provider (che rappresenta il 16% dei ricavi).

L’EBITDA è pari a 1,17 milioni di euro, in crescita del 20,9% rispetto a 0,97 milioni di euro nel 1H 2019 per effetto dell’incremento del Valore della produzione e di minori costi per servizi. Si evidenzia un leggero incremento del costo del personale, pari a 7,44 milioni di euro rispetto a 7,31 milioni di euro del 1H 2019, si ricorda che l’attività di Reti è stata ritenuta essenziale dal governo nazionale, anche durante il periodo dell’emergenza sanitaria le attività e i progetti di trasformazione digitale sono proseguiti. Tutte le modalità di prevenzione e gestione delle attività in modalità smart working sono state adottate tempestivamente senza ricorrere al fondo d’integrazione salariale.

Il numero medio di dipendenti al 30 giugno 2020 è pari a 305, con un incremento di 5 unità rispetto al 31 dicembre 2019 e di 11 unità rispetto al 30 giugno 2019.

L’EBIT è pari a 0,64 milioni di euro, in crescita del 25,6% rispetto a 0,51 milioni di euro nel 1H 2019, dopo ammortamenti per 502 migliaia di euro (457 migliaia di euro nel 1H 2019).

L’Utile ante imposte è pari a 0,58 milioni di euro, in crescita del 56,7% rispetto a 0,37 milioni di euro nel 1H 2019. La gestione finanziaria presenta un saldo negativo pari a 64 migliaia di euro, in miglioramento rispetto a 110 migliaia di euro nel 1H 2019.

L’Utile Netto è pari a 0,38 milioni di euro, in crescita del 72,1% rispetto a 0,22 milioni di euro nel 1H 2019, dopo imposte per 202 migliaia di euro (150 migliaia di euro nel 1H 2019).

Il Patrimonio Netto è pari a 4,25 milioni di euro (4,43 milioni di euro al 31 dicembre 2019).

La Posizione Finanziaria Netta è pari a 12,89 milioni di euro, in miglioramento rispetto a 13,56 milioni di euro al 31 dicembre 2019. La Posizione Finanziaria Netta core business è pari a 1,71 milioni di euro in miglioramento rispetto a 3,21 milioni di euro del 31 dicembre 2019.

Fatti di rilievo successivi alla chiusura del semestre

In data 8 settembre 2020 le azioni ordinarie di Reti S.p.A. sono state ammesse alle negoziazioni su AIM Italia. Le negoziazioni sono iniziate il 10 settembre 2020. La quotazione è stata finalizzata a sostenere una strategia di M&A e l’attività di R&D, oltre che ad accelerare il percorso di crescita organica fondato sullo sviluppo del Campus Tecnologico e delle strategie ESG, investimenti nel personale, scouting di nuove partnership strategiche e potenziamento della forza vendita.

L’ammissione è avvenuta a seguito del collocamento di 2.499.000 azioni ordinarie di nuova emissione effettuato principalmente presso investitori qualificati istituzionali. In caso di eventuale esercizio integrale dell’opzione greenshoe (in aumento di capitale) concessa da Reti a Integrae SIM, il controvalore complessivo delle risorse raccolte è pari a circa 2,9 milioni di Euro, mediante collocamento di complessive massime n. 2.874.000 azioni ordinarie, di cui, 2.499.000 azioni di nuova emissione alla data di inizio delle negoziazioni, e 375.000 azioni collocate nell’ambito dell’esercizio dell’opzione di over allotment concessa dall’azionista storico della Società a Integrae SIM, in qualità di Global Coordinator, nei 30 giorni successivi alla data di inizio delle negoziazioni su AIM Italia. Il prezzo unitario delle azioni rinvenienti dal collocamento è stato fissato in Euro 1,00 cadauna, con una capitalizzazione della Società, alla data di inizio delle negoziazioni, pari a Euro 12.499.000. Il controvalore complessivo delle risorse raccolte attraverso il collocamento delle azioni ordinarie di nuova emissione ammonta a Euro 2.499.000. Il capitale sociale sottoscritto e versato è pari ad Euro 2.499.800 composto da 12.499.000 azioni ordinarie. Il flottante della Società è pari al 19,99% del capitale sociale post aumento e prima dell’eventuale esercizio dell’opzione greenshoe (22,32% assumendo l’integrale esercizio dell’opzione greenshoe).

Evoluzione prevedibile della gestione

Reti nel primo semestre 2020 ha raggiunto risultati estremamente positivi sia in termini di fatturato che di redditività, tenuto conto dell’attuale stato di emergenza sanitaria epidemiologica COVID-19 che l’azienda ha saputo affrontare con grande determinazione, forte dell’esperienza maturata con il “lavoro a distanza” negli anni precedenti.

Nonostante i primi impatti sul fatturato, la Società ha dimostrato la sua capacità di adattamento ai cambiamenti ampliando la gamma di servizi offerti e le modalità di erogazione delle attività, con l’auspicio di poter contrastare al meglio i rischi legati alle possibili riduzioni di budget a disposizione dei clienti.

Nell’ambito dell’emergenza COVID-19, Reti si è posta a sostegno della comunità offrendo a titolo gratuito (in linea con il programma di solidarietà digitale promosso dal Ministro per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione), le proprie competenze per supportare le imprese nel processo di attivazione dello Smart Working.

La Società ha ampliato gli strumenti di welfare e benefit dedicati al personale allo scopo di offrire un ulteriore sostegno concreto a tutti i dipendenti, stipulando ad esempio una copertura sanitaria integrativa legata al COVID-19 per tutto il personale, nella consapevolezza che questi strumenti contribuiscono all’attuazione della responsabilità sociale d’impresa.

Infine, dal punto di vista finanziario, la Società ha colto l’opportunità di usufruire della cosiddetta moratoria ABI per la maggior parte dei finanziamenti in essere al 31 gennaio 2020. I risultati consuntivati nei primi mesi del 2020 hanno confermato le stime del management. Le previsioni, benché realisticamente incerte, si attestano su basi cautamente positive. Il management confida di poter raggiungere gli obiettivi prefissati per il 2020 grazie alla strategia aziendale che le ha permesso di superare senza problemi il periodo di COVID-19.

Investor Relations Manager

In ottemperanza alle nuove disposizioni di Borsa Italiana S.p.A. inerenti le modifiche al Regolamento Emittenti AIM e che prevedono la nomina dell’Investor Relations Manager, in data 16 luglio 2020 il Consiglio di Amministrazione ha nominato Bruno Paneghini nel suddetto ruolo. Reti è assistita da IR Top Consulting in qualità di IR Advisor.

Incontro con la comunità finanziaria – IR Top AIM Investor Day

Reti comunica che il 1 ottobre p.v. parteciperà all’AIM Investor Day, l’evento virtuale dedicato alle società di eccellenza quotate sul mercato AIM Italia organizzato da IR Top Consulting. Bruno Paneghini, Presidente e Amministratore Delegato di Reti, illustrerà i risultati economico finanziari e lo sviluppo strategico. La presentazione istituzionale sarà resa disponibile sul sito www.reti.it nella sezione Investor Relations. Iscrizione obbligatoria per la Comunità Finanziaria al seguente link.

a cura della redazione