Ritmi, note e pièce teatrali nel ghiaccio. Torna l’ICE Music Festival sul ghiacciaio Presena

conferenza 2torna2
Dopo lo straordinario successo dell’anno scorso, il 4 gennaio prenderà il via la seconda edizione della manifestazione che porterà decine di musicisti a esibirsi con strumenti rigorosamente di ghiaccio all’interno di un teatro-igloo da 300 posti nel
comprensorio Pontedilegno-Tonale. Oltre ai due concerti a settimana, quest’anno spazio anche al teatro in chiave ambientale, cene di grandi chef e sculture di ghiaccio.

Quando fu lanciata l’anno scorso, l’idea di portare su un ghiacciaio a 2600 metri di altezza musicisti di fama nazionale e internazionale per farli esibire all’interno di un teatro-igloo, utilizzando solo strumenti scolpiti nel ghiaccio era così originale da suscitare più di uno scetticismo. Invece, il successo ottenuto è stato talmente al di là di ogni aspettativa iniziale da aver trasformato la scommessa in una piacevole conferma per l’inverno ormai alle porte: il 4 gennaio prenderà quindi il via sul ghiacciaio Presena, tra Lombardia e Trentino, la 2a edizione dell’Ice Music Festival.
“Ad aver fugato qualsiasi dubbio è stata non solo la risposta entusiastica del pubblico (oltre 8mila spettatori per 52 concerti tutti sold out) ma soprattutto la reazione sbalordita e appassionata dei tanti musicisti che hanno preso parte al
festival. Per loro, cimentarsi con strumenti di ghiaccio e giocare con sonorità particolari è stata una soddisfazione inattesa” ha spiegato  Corrado Bungaro, direttore artistico dell’Ice Music Festival durante una conferenza stampa tenutasi ieri nella bella ed originale location della Sala Agorà della Triennale di Milano. L’orchestra sarà composta da 16 strumenti a disposizione degli artisti: violini, viole, violoncelli, chitarre, un enorme xilofono e percussioni.
Il calendario prevede fino a marzo 2020 due concerti il giovedì e due il sabato. Gli appuntamenti del giovedì vedono la presenza della ParadICE Orchestra, una formazione di 7 artisti residenti, che proporranno al pubblico gli ICE CLASSICS
MUSIC, i “classici” della canzone d’autore riletti in chiave classica, popolare e contemporanea. I concerti del sabato sono dedicati all’ ICE POP MUSIC con la presenza di artisti e progetti musicali di valore, una serie di appuntamenti in cui
si alternano vari linguaggi, dal jazz al pop, dal rock alla musica tradizionale.
A confermare l’attenzione del mondo musicale, la presenza di artisti di fama internazionale che si esibiranno nella nuova edizione: tra gli altri, Elio (in un inedito dedicato a un’avventura tutta ghiacciata), Bandabardò, Lorenzo Frizzera (chitarrista
considerato tra i migliori talenti della scena musicale italiana).
“Tanto entusiasmo mi fa piacere ma non mi stupisce” spiega Tim Linhart, l’artista statunitense che costruirà materialmente l’igloo e tutti gli strumenti musicali. “Salire sul ghiacciaio Presena di notte è già di per sé avventuroso.
Entrare poi in una sala concerto ricavata dentro un igloo è come entrare in una discoteca in paradiso. L’orchestra di ghiaccio e le mura scintillano e risplendono, immergendo in un’atmosfera onirica”.
L’EQ Ice Dome (tenuto quest’anno a battesimo da EQ il marchio 100% elettrico di Mercedes-Benz) sarà raggiungibile con la cabinovia Paradiso direttamente dal Passo Tonale: i biglietti per impianti e spettacoli si possono acquistare online o alla biglietteria a valle della cabinovia.

Media partner
“Questo festival non ha eguali in Europa” spiega Michele Bertolini, consigliere delegato del Consorzio Pontedilegno-Tonale che organizza il festival insieme all’APT della Val di Sole, a Trentino Marketing e a Mercedes-Benz Italia. “È un’ulteriore offerta in più che rivolgiamo agli ospiti che sceglieranno il nostro comprensorio per le loro settimane bianche. Un’opera d’arte poliedrica che ha già dimostrato di saper
arricchire il panorama già impareggiabile del Ghiacciaio Presena, con la sua vista su Adamello, sulle Dolomiti di Brenta e sul gruppo Ortles-Cevedale”.
Ma non di sole note vivrà l’Ice Music Festival 2020. “La novità di questa edizione è che la musica non sarà la sola arte ad essere accolta sul Presena” ha aggiunto, a sua volta,  Fabio Sacco, direttore dell’APT della Val di Sole.
La novità di quest’anno saranno gli eventi domenicali di ICE THEATRE con “La fantastica avventura di un cuore di ghiaccio”, una favola per grandi e piccini in collaborazione con il Museo delle Scienze di Trento (MUSE), musicata dal vivo con gli strumenti di ghiaccio per illustrare in modo originale le conseguenze dei cambiamenti climatici sul territorio alpino. Sempre la domenica, durante il Carnevale, l’ICE PUPPETS SHOW, spettacolo in prima mondiale delle marionette di ghiaccio azionate dal puparo siciliano Mimmo Cuticchio, uno dei maggiori interpreti viventi.
Inoltre, nel percorso tra l’arrivo della cabinovia e l’EQ Ice Dome saranno collocate delle statue di ghiaccio realizzate dall’artista Ivan Mariotti. Infine, sono in programma quattro cene gourmet con alcuni degli chef più quotati della Val di Sole e della Valle Camonica, realizzate con i prodotti di eccellenza del territorio. Ma, per chi vorrà provare un’esperienza ancora più completa, nelle vicinanze del teatro saranno costruiti anche tre ulteriori igloo: all’interno saranno ricavate altrettante stanze da letto. “Vogliamo in questo modo consolidare un interesse che ha già reso l’Ice Music Festival un vero e proprio asset dell’offerta turistica dei nostri territori”
ha concluso  Sacco.

a cura della redazione