Ritorna al Dry Milano la serata musicale “IpseMixit . Secondo appuntamento giovedì 10 ottobre al locale di Viale Vittorio Veneto. In consolle il musicista Andro e la fashion influencer Lavinia Biancalani

ipseipse3

Metti una coppia di musicisti, artisti, creativi o pubblicitari che, per una sera, si improvvisano dj alternandosi alla consolle per condividere la loro personale
playlist musicale con amici, esperti o semplici appassionati. Questa la formula di successo di “IpseMixit”, uno dei party più cool della scena musicale milanese che, giovedì 10 ottobre, a partire dalle ore 22.00, farà tappa per la seconda volta al Dry Milano di Viale Vittorio Veneto, ospitando la fashion influencer Lavinia Biancalani e il musicista Andro, al secolo Andrea Mariano, membro dei Negramaro.
Con l’inizio della nuova stagione la storica insegna di via Solferino che, sotto la
supervisione dello chef stellato Andrea Berton, ha inventato nel 2013 il binomio “pizza
& cocktail”, continuando a essere un punto di riferimento nel settore food & drink “made in Italy”, sino all’apertura, nel 2017, del secondo locale di Viale Vittorio Veneto, ha deciso di puntare con più forza sul segmento “entertainment” per arricchire ulteriormente la propria offerta.
Di qui la collaborazione con Danysol (al secolo Daniela Chiara), ideatrice del progetto
“Ipse Mixit”, che è riuscita a coinvolgere una selezione di autorevoli opinion leader dei
settori più disparati – dalla discografia al cinema, passando per la moda e la pubblicità – pronti a condividere per una sera con un pubblico ampio la musica che sono soliti ascoltare sul divano di casa, in cuffia mentre passeggiano, a cena con gli amici oppure durante un viaggio.
Dopo il successo della festa inaugurale, che ha visto ospiti la stilista Valentina Nervi e la cantante Syria, gli organizzatori hanno deciso per le prossime date di dedicare
un’attenzione ancora maggiore alla musica, vero e proprio linguaggio universale, con il duplice obiettivo di proporre un sound innovativo e, al tempo stesso, ripescare anche pezzi e motivi che appartengono alla memoria emotiva collettiva.
Ecco quindi che giovedì 10 ottobre sarà la volta dell’accoppiata già rodata formata da
Andro e Lavinia Biancalani.
Il primo (al secolo Andrea Mariano), musicista, dj e produttore, ha calcato i palchi più
prestigiosi d’Italia con la sua band Negramaro, passando da San Siro allo Stadio Olimpico fino all’Arena di Verona. Da anni ha sviluppato una grande passione per l’elettronica e la dance music, occupando le consolle dei migliori club italiani, producendo soundtrack per lungometraggi e fashion film e collaborando con prestigiosi artisti italiani e internazionali.
Andro rappresenta la perfetta fusione tra il repertorio classico e l’era tecnologica,
un’intensa sintesi tra tradizione e innovazione, mix accattivante di armonie e acidità
sonore.
Emblema del mix perfetto tra moda e musica è invece la seconda, che ama definirsi
“influencer Fashion Music and Everything in between”. Nel 2013 Lavinia Biancalani ha
fondato The Style Pusher, una piattaforma per raccontare l’incontro fra le sue due grandi passioni, da cui è nato poi un centro per giovani creativi, oltre che un blogzine di moda, musica e tanto altro. Il #TSPteam oggi produce contenuti per il web, pensati, scritti, prodotti e promossi attraverso la stessa piattaforma e i social media. In parole povere un vero e proprio hub in grado di raccogliere il talento di professionisti che condividono passione, entusiasmo e freschezza.
Ad Andro e Lavinia Biancalani spetterà il compito di far scatenare gli ospiti del Dry Milano dando vita a una vera e propria festa in cui pubblico e dj si divertono insieme, senza regole, poiché ognuno degli ospiti può decidere che musica mettere e far ascoltare, in un mix di proposte a volte inedite per un djset, altre volte classiche, ma inattese.
L’appuntamento con “IpseMixit” al Dry Milano di Viale Vittorio Veneto si rinnoverà ogni
due settimane, sempre di giovedì.

Un locale unico per un’accoppiata insolita: Pizze & Cocktail. Due anime a cui corrispondono due distinte aree fisiche – il cocktail bar e la pizzeria – che interagiscono tra loro all’insegna della condivisione, in un luogo che si
caratterizza per la sua forte impronta contemporanea, accessibile, di alta qualità, dall’ambiente moderno e di design.
Questa è la formula di Dry Milano (www.drymilano.it). Dry come “secco”, perfetto per un cocktail bar. Oppure “asciutto”, ridotto all’osso, alle qualità fondamentali e, quindi, l’ideale per un essenziale italiano come la pizza.
La prima insegna apre nel 2013 in Via Solferino e si posiziona in poco tempo come uno dei luoghi “cult” della movida milanese. Progettato dallo studio Vudafieri Saverino Partners a partire da una base industriale grezza con arredi e pezzi semplici, ma scintillanti, sia vintage che nuovi, è oggi un punto di ritrovo per un pubblico
italiano e internazionale grazie anche a un’offerta eccellente di food & beverage – comprendente la pluripremiata pizza, il finger food, la mixology – sotto la direzione dello chef stellato Andrea Berton.
Sull’onda del successo, nel 2017 in viale Vittorio Veneto è stato aperto un nuovo locale, che rappresenta l’espansione del primo progetto di via Solferino in tutti gli ambiti, dal design al menù, ed è aperto anche a pranzo.
Qui, dove il tempo sembra fermarsi, Dry Milano risponde alle esigenze del cliente, dal business lunch agli eventi privati e aziendali, per terminare con l’aperitivo e la cena sfiziosa, rappresentando il luogo perfetto in cui sentirsi a casa e lasciarsi accompagnare in un universo di gusti e sapori.
Dry Milano ha firmato di recente ”Elixir”, un gin in edizione limitata prodotto da Cillario &Marazzi Spirits Co., una distilleria artigianale specializzata nella produzione di distillati e infusi di alta qualità. “Elixir”, che può essere degustato in esclusiva nei locali di via Solferino e viale Vittorio Veneto, consta di un mix di 19 botaniche di
cui ben 9 con spiccate proprietà antiossidanti. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con Gianluca Perrelli (alias GINluca – @50shadesofgin), che ha curato personalmente la selezione delle botaniche con il supporto del master distiller Attilio Cillario.

a cura della redazione