Societari regionali, la 1ª giornata: discreto esordio per i big, sugli scudi i giovani

Elena Bonfanti

Filippo-Tortu

Tra Busto Arsizio (uomini) e Lodi (donne), con l’organizzazione rispettivamente di Pro Patria Busto Arsizio e NA Fanfulla Lodigiana, è andata in scena oggi la prima giornata della prima fase regionale dei Societari Assoluti.

A Busto Arsizio esordio del finalista mondiale Fabrizio Schembri (Atl. Rovellasca/Carabinieri), che ottiene 15.99 (-0,4) e quattro nulli. Schembri dopo la gara si dimostra tutt’altro che soddisfatto e fa severa autocritica: «Ho avuto un atteggiamento fiacco, ma non so spiegare il perché». Il 19enne Lorenzo Perini (OSA Saronno/Aeronautica), alla prima stagione completa con la barriera da 106 centimetri, vince i 110 ostacoli in 14.13 (-1,1). Jamel Chatbi (Riccardi) si impone invece nei 3000 siepi con un significativo 8:36.00. Da segnalare anche il 47.26 di Roberto Severi (CUS Pro Patria Milano) nei 400 e il 66.79 di Roberto Bertolini (Cento Torri Pavia/Fiamme Oro) nel giavellotto. A Lodi Elena Bonfanti (Atl. Lecco Colombo) mette sul piatto un 53.40 più che buono per battere Marta Milani (Atl. Bergamo ’59 Creberg), a 54.18. Grande 100 ostacoli d’apertura: vince Sara Balduchelli (Bracco Atletica) in 13.57 (-0,7) davanti alla promessa Silvia Zuin, compagna di club e seconda in 13.68 (nuovo PB per entrambe), terza Alessandra Feudatari (Atl. Brescia 1950) con 13.82.

Il sabato dei Societari esalta però soprattutto i giovani. A Busto Arsizio l’allievo al primo anno Filippo Tortu (Riccardi) è battuto sui 100 solo da Federico Cattaneo (Atl. Rovellasca, 10.88/-2,1) e fa segnare il personale a 10.93 (-0,8). A Lodi arrivano ben due minimi per i Mondiali Juniores. Sui 100 la junior Johanelis Herrera Abreu (Atl. Brescia 1950) con 11.82 (+0,8) timbra il personale e pass iridato battendo le promesse Giulia Riva (N.Atl. Fanfulla Lodigiana/11.97) e Sabrina Galimberti (Rovellasca/12.00). Nella seconda serie l’allieva Alessia Pavese (Atl. Bergamo ’59 Creberg) firma 12.01 davanti alla junior Denise Rega (Team A Lombardia) scesa a 12.06 (vento +0,1). Bella misura (15.54) per Francesca Stevanato (Atl.Brescia 1950) nel peso. Nei 1500 metri scende sotto il minimo per i Mondiali under 20 l’allieva Nicole Svetlana Reina (Cus Pro Patria Milano), prima in 4:27.17 davanti a Elisa Bortoli (Atl. Brescia 1950), promessa seconda con 4:27.79. Sui 5 km di marcia primato personale della promessa Federica Curiazzi (Atl. Bergamo 1959 Creberg) in 22:17.34, dietro di lei le juniores Margherita Crosta (Cus Pro Patria Milano), seconda con 23:27.02, e Nicole Colombi (Atl. Brescia 1950), terza in 23:56.06. Nella 4×100 vinta in 46.13 dall’Atletica Brescia 1950 (Martina Piergallini-Alessandra Feudatari-Elisa Romeo-Johanelis Herrera Abreu), ottimo crono del quartetto Allieve della Pro Sesto (Elisa Tallini, Sofia Bonicalza, Caterina Dell’Orto, Ilaria Verderio) che corre in 47.42, a 49 centesimi dalla miglior prestazione italiana di categoria per club.

a cura della redazione