Caleffi approva la relazione finanziaria

Migliora la redditività della capogruppo, in crescita del 15% il fatturato realizzato all'estero

Il Consiglio di Amministrazione di CALEFFI S.p.A., società specializzata in articoli home fashion, ha approvato in data odierna la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2011.
Risultati Consolidati al 30 giugno 2011 I ricavi sono pari a € 24,3 mln in crescita del 1% rispetto al primo semestre 2010. Le vendite
realizzate all’estero, pari a € 2,7 mln, rappresentano l’11% del fatturato complessivo, in crescita del 15% rispetto al 30 giugno 2010 (9,1% del fatturato). Il fatturato estero è realizzato per il 43% nei paesi UE, per il 57% nei paesi extra UE.
L’attività di vendita presenta una marcata stagionalità a favore del secondo semestre dell’esercizio, in particolare per i prodotti di copertura letto, caratterizzati da una più elevata marginalità, il cui acquisto è tipicamente effettuato dal consumatore all’inizio della stagione invernale.
L’EBITDA ammonta a € 165 migliaia (€ 575 migliaia nel primo semestre 2010).
L’EBIT è negativo per € 458 migliaia (negativo per € 88 migliaia nel primo semestre 2010), dopo ammortamenti complessivi per € 623 migliaia.
Il risultato netto del gruppo è negativo per € 731 migliaia (negativo per € 489 migliaia al 30 giugno 2010).
Gli investimenti in immobilizzazioni materiali effettuati nel semestre ammontano a € 708 migliaia (€ 335 migliaia nel primo semestre 2010) e sono legati in particolare a quadri e cilindri per la stampa dei tessuti e al rinnovo del parco automezzi aziendali.
A sostegno del brand la capogruppo ha investito € 370 migliaia in comunicazione attraverso spot su reti Mediaset, pubblicità sulle maggiori testate italiane, attività volte al rafforzamento della fidelizzazione della clientela e iniziative di tipo promozionale per i punti vendita diretti.

ecco il relativo Comunicato Stampa
Viadana, 29 agosto 2011
CALEFFI S.p.A. – www.caleffispa.it
L’indebitamento finanziario netto è pari a € 14,8 mln (€ 13,0 mln al 31 marzo 2011 e €
10,6 mln al 31 dicembre 2010).
Andamento della Capogruppo e delle controllate
CALEFFI S.p.A.
La Capogruppo Caleffi S.p.A. ha chiuso il primo semestre 2011 con un fatturato di € 16,7 mln
(€ 17,4 mln al 30 giugno 2010).
A fronte di una lieve flessione del fatturato cresce la marginalità: l’EBITDA segna una crescita
del 24% a € 140 migliaia (€ 113 migliaia nel primo semestre 2010); l’EBIT, negativo per € 273
migliaia, migliora rispetto al dato negativo di € 373 migliaia del 2010. Il semestre evidenzia
una perdita netta di € 493 migliaia in miglioramento rispetto alla perdita del 2010 pari ad €
612 migliaia.
Mirabello S.p.A.
Mirabello S.p.A., controllata al 55%, a far data dal 1 gennaio 2011, ha conferito a Carrara
S.r.l. il ramo di azienda precedentemente acquisito dalla Manifattura Tessuti Spugna Besana,
pertanto i dati del primo semestre 2011 non sono direttamente raffrontabili con il primo
semestre 2010. Il fatturato del primo semestre 2011 è pari ad € 5,5 mln, il risultato netto è
positivo per € 13 migliaia.
Carrara S.r.l.
Carrara S.r.l., acquisita interamente dalla Capogruppo in data 5 aprile 2011, ha registrato un
fatturato pari ad € 2,8 mln e un risultato netto negativo per € 57 migliaia.
Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura del 1° semestre 2011
Dopo la data di chiusura del semestre non sono occorsi eventi di rilievo.
Azioni proprie
Il totale delle azioni proprie della Capogruppo in portafoglio al 30 giugno 2011 ammonta a n°
320.868 azioni, pari al 2,57% del capitale sociale. A seguito della delibera dell’assemblea dei
soci tenutasi il 29 aprile 2011, in data 23 maggio 2011 è stata assegnata ai soci una azione
propria in portafoglio ogni 25 possedute. Con tale operazione sono state assegnate ai soci n°
472.990 azioni proprie.
L’assemblea dei soci del 29 aprile ha conferito al Consiglio di Amministrazione, in continuità
con la delibera assembleare del 28 aprile 2010, l’autorizzazione alla compravendita di azioni
proprie sino al limite di legge. Tale autorizzazione è valida sino all’assemblea che approverà il
bilancio 2011.
Mirabello S.p.A., Carrara S.r.l. e Caleffi Bed & Bath India non detengono azioni proprie.
Evoluzione prevedibile della gestione
La seconda parte del 2011 sarà condizionata dall’evoluzione della crisi economico/politica in
essere e dalle conseguenti ripercussioni sui consumi delle famiglie.
Pur nella difficoltà di fare previsioni in tale contesto, riteniamo che il 2011, per effetto degli
ordini in portafoglio e della forte stagionalità del business, con fatturati e margini significativi
COMUNICATO STAMPA
Viadana, 29 agosto 2011
CALEFFI S.p.A. – www.caleffispa.it
nel secondo semestre dell’anno, chiuderà con risultati economici in miglioramento rispetto al
2010.
Operazioni con parti correlate
Il Consiglio di Amministrazione ha rinnovato, per i prossimi tre anni, il contratto di consulenza
stilistica, in scadenza il 31 agosto 2011, in capo al Consigliere Rita Federici avente per oggetto
la progettazione e la realizzazione delle collezioni prodotte e commercializzate dall’Emittente,
adeguando il compenso annuo ad Euro 177.000, dopo aver ricevuto parere favorevole
all’operazione da parte del Collegio Sindacale e dall’Amministratore Indipendente.
Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari Giovanni Bozzetti dichiara,
ai sensi del comma 2 dell’articolo 154-bis del Testo Unico della Finanza, che l’informativa
contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e
alle scritture contabili.
Il presente comunicato è disponibile anche sul sito della società www.caleffispa.it.
CALEFFI (CLF.MI), con sede a Viadana (MN), è una delle realtà più importanti del settore Home Fashion in Italia.
Fondata nel 1967 da Camillo Caleffi, la Società si è specializzata nella produzione e nella commercializzazione di articoli
di lusso per la casa, diventando in breve tra i leader nel segmento, grazie alla ricerca nel design, all’innovazione
tecnologica e all’attenzione al dettaglio e alle finiture, frutto di rigorosi controlli di qualità. Con oltre 10 marchi propri e
diversi in licenza, tra i quali Ballantyne, Disney, Sweet Years, Ungaro e Paul Frank, la Società dispone di un portafoglio
che garantisce una elevata riconoscibilità e notorietà. Il gruppo intende inoltre puntare sul valore del design Made in
Italy nei Paesi a più elevato tasso di propensione al consumo dei prodotti “branded”. CALEFFI S.p.A. è quotata al
mercato MTA di Borsa Italiana.
a cura della redazione