Alma e Bormioli:

un sodalizio naturale

              

 

Tutti certo hanno sentito parlare di ALMA,  il più autorevole Centro di formazione della Cucina Italiana a livello internazionale che ha iniziato la sua attivita’ nel gennaio 2004.

Sotto la guida del rettore Gualtiero Marchesi, ALMA, si avvale dell’insegnamento dei più importanti cuochi e pasticceri italiani e dei più accreditati esperti del settore al fine di crearne dei nuovi altrettanto bravi ed altrettanto validi.

I percorsi di formazione di ALMA sono il completamento ideale per chi ha concluso la Scuola Alberghiera o ha iniziato da pochi anni l’attività e vuole diventare un vero professionista della Cucina Italiana.

ALMA ha la sua sede nello splendido Palazzo Ducale di Colorno (PR) dove dispone di ben 3.500 mq. appositamente attrezzati dalla Provincia di Parma.

Qui gli allievi possono contare su aule ed attrezzature didattiche all’avanguardia e su una biblioteca di pubblicazioni gastronomiche tra più complete in Italia, con oltre 8000 volumi e tutte le principali riviste del settore.

I corsi di ALMA  che vanno dal Corso di Base per Giovani Allievi, al Corso Superiore di Cucina Italiana a quello Superiore di Pasticceria al Corso  di Sommelier Professionista Internazionale o a quello per cuochi professionisti o per insegnanti degli Isitutii Alberghieri o in Italia per cuochi stranieri rappresentano oggi la via più sicura per una brillante attività professionale nel mondo della Ristorazione.

La cosa piu’ interessante e cio’ costituisce l’aspetto internazionale di AlLMA e’ dato ,poi, dal fatto che in colleborazione con l’ICE ( Isttituto  per il Commercio Estero) e con altre istituzioni pubbliche e private, ALMA organizza e realizza corsi di formazione sulla cucina italiana "chiavi in mano" in ogni parte del mondo. ALMA ha, infatti, tenuto corsi di Cucina Italiana ad Hong Kong, Singapore, Seoul, Shangai, Pechino, Singapore, Mosca, Cracovia, Madrid, Toronto, Nontreal, Sidney, Vilnius, Mexico City, Bucarest ed in molte latre citta’ del mondo dove i suoi docenti si sono recati e si recano per tenere lezioni e dimostarzioni di Cucina Italiana a cuochi e studenti di cucina nonchè a semplici appassionati di gastronomia poichè ALMA organizza anche corsi "su misura".

Tutti hanno anche sentito parlare ma ,sicuramente, generazioni di casalinghe hanno utilizzato piatti e bicchieri  della Rocco  Bormioli  l’azienda,di Fidenza nata nel 1825 come realtà artigianale,e che oggi ,strutturata in 5 Business Unit: Casa, Packaging Plastica, Packaging Food, Packaging Profumeria & Cosmetica, Packaging Farmacia, con esportazioni in oltre 100 paesi e negozi mono-marca nei più importanti outlet italiani, rappresenta una delle realtà industriali più importanti sul mercato italiano e internazionale. In occasione del Macef  Bormioli Rocco ha presentato, in modo insolito,  le novità della collezione 2009 con un cocktail a base di preparazioni della scuola internazionale di cucina Alma, presieduta da Gualtiero Marchesi e di cui Bormioli Rocco è sponsor e fornitore.

In particolare, la divisione casa presenta un alto livello di differenziazione: dai calici ai bicchieri, dai piatti ai complementi per la tavola, dalle insalatiere alle coppe gelato. Le novità: per i calici la serie Premium studiata per la degustazione professionale, si arricchisce di due nuove referenze: il calice Montepulciano da 55 cl e il calice per vini rosè della serie Tulip. Sono, poi, state create  quattro versioni di diversi colori per il calice da 31 cl,  mentre per i bicchieri Pegaso ne è stata arricchita l’estetica e la funzionalità.

Molto  raffinate le serie Anita e Dafne in vetro soffiato. Mentre tra i prodotti destinati alla conservazione, emergono Frigoverre (in quest’ambito è stata lanciata la nuova coloratissima linea Fun), Frigoverre Plus e Quattro Stagioni (nella foto un esempio). Bormioli Rocco è licenziatario ufficiale per l’Europa di Disney e Warner Bros per le licenze Looney Tunes e Tom & Jerrche fornisce stoviglie varie per la ristorazione e naturalmente i famosi calici per il vino

MILANO la capitale italiana del design era percio’ , come ha spiegato Gualiero Marchesi allo "spazio eleven" di Via Tocqueville 11 , la sede piu’ naturale per presentare durante una kermesse dal titolo ”BORMIOLI ROCCO MOMENT – THE EVENT” durata 3 giorni dal 15 al 18 gennaio le novità del brand con la  nuova collezione  del 2009.
Ecco perche’ come ha spiegato Gualtiero Marchesi ,tra un risotto giallo e un gelato all’azoto liquido fatti ,splendidamente,  eseguire  dai suoi allievi   nulla è  piu’ naturale che rinsaldare il sodalizio tra la societa’ di Fidenza e la scuola di cui e’ rettore anche perche’ parafrasando  un compositore ungherese la musica come il vino interviene, sempre a riempire quello spazio che sta alla nostra anima come i bicchieri  vuoti stanno al nettare degli dei.

Gianni Acerbi