Bottega lancia “Il Limoncino Spritz”:

un cocktail dissetante, che combina la tradizione veneta dello Spritz con il sapore dei limoni siciliani

 

Il limoncino è un liquore dalle inconfondibili suggestioni mediterranee, che si caratterizza per il sapore fresco e piacevolmente dolce. Nel corso degli ultimi quindici anni ha perso il carattere di prodotto essenzialmente regionale e si è largamente imposto in tutta l’Italia e nei principali mercati esteri.
La Distilleria Bottega ha ormai da anni “personalizzato” il limoncino, utilizzando nell’infusione la migliore grappa veneta. Infatti il nostro distillato di bandiera si sposa egregiamente con le scorze dei succosi limoni di Sicilia, raccolti e selezionati negli assolati agrumeti dell’isola.
Il Limoncino alla Grappa è un liquore, che con i suoi 30° alcolici si rivela facile e non impegnativo, ideale per incontrare il gusto di una vasta fascia di consumatori, tra cui le donne e i giovani. Questo prodotto può essere consumato come digestivo, nel gelato e nei cocktail.
Nel corso dell’estate 2012 la Distilleria Bottega ha lanciato “Limoncino Spritz”, un cocktail dissetante, che combina la tradizione veneta dello Spritz con il sapore dei limoni siciliani.  Questa la ricetta: 45 ml Limoncino Bottega; 60 ml Prosecco Doc Il Vino dei Poeti. Versare il Limoncino in un tumbler, aggiungere il ghiaccio e il Prosecco spumante. Prima di servire spruzzare con seltz o con soda. Guarnire con una fettina di limone.
Limoncino Bottega si caratterizza per l’immagine naturale, quasi salutistica, del prodotto che è strettamente legata al limone, frutto prezioso, genuino e ricco di virtù benefiche.
Il packaging pulito e accattivante ha il suo punto di forza in un elegante bottiglia satinata di forma ovale. Il design è stato studiato per essere apprezzato da chi é attento alle cose genuine e al tempo stesso non tralascia la cura dei dettagli estetici. La bottiglia da 50 cl ha un prezzo al pubblico di 9,70 euro.

a cura della redazione

Tabu partecipa ad Antiquariato Nazionale:

Villa Castelbarco Albani, Vaprio D´Adda (Milano) 15 - 23 ottobre 2011

 

Dal 15 al 23 ottobre, in occasione dell´appuntamento con la mostra mercato Antiquariato Nazionale, giunta alla XXV edizione, l´artista Alessandra Angelini con la collaborazione di Tabu partecipa presentando " Conversazione": un´installazione inedita e originale, composta in legno interpretato sia dal punto di vista scultoreo e design sia da quello visivo grafico e pittorico.

Invitata da Antiquariato Nazionale, l´artista ha scelto di utilizzare il legno Tabu, visto come materiale atavico, tattile, modellato come
elemento espressivo e dialogante, che crea e comunica all´interno di uno spazio scenografico.

 

Tabu vanta una lunga e fortunata collaborazione con Alessandra Angelini.

"Dall´utilizzo di materiali di diversa natura (resine plastiche, legni, carte e tessuti), ci racconta Francecsa Porreca, critica
d’Arte, nascono infatti opere che vivono nelle tre dimensioni e si attestano come oggetti-scultura in cui il gioco delle trasparenze, la
preziosità del segno e l´armonia delle linee sottolineano il piacere creativo scaturito dal contatto con la materia."

In questo contesto Tabu, Partner nella selezione e nella fornitura delle specie legnose, rappresenta per Alessandra Angelini
un’ulteriore un´opportunità di sperimentazione e di scoperta delle potenzialità infinite – strutturali, cromatiche, artistiche,
estetiche, poetiche – del legno.

Dallo sguardo libero e aperto, Tabu si conferma una realtà dinamica, fucina creativa e luogo di sperimentazione per artisti e creativi. Da anni l´azienda coniuga la profonda conoscenza della materia prima all´utilizzo di tecnologie e delle tecniche produttive sempre più avanzate, accompagnate da una forte sensibilità verso l´uomo e l´ambiente e l´interesse alla sperimentazione in campo artistico. Tabu interpreta e stimola l´ispirazione e l´immaginazione di artisti e creativi all´interno di un vasto orizzonte progettuale e produttivo dinamico e aperto agli influssi più diversi.

 

Alessandra Angelini per l´occasione utilizza il legno di Tabu riconfigurato in una prospettiva artistica, come strumento d´arte ed
elemento espressivo. Per Conversazione, allestita nella Corte d´Onore di Villa Castelbarco, grandioso ingresso della manifestazione di Antiquariato, l´artista ha scelto di usare questo materiale antico e trattarlo in modo contemporaneo, mettendo in comunicazione il passato con il presente.

Nella sua ricerca si sofferma anche sull´aspetto poetico ed estetico del legno, sulla possibilità di reinterpretarlo, facendo emergere
nuove emozioni e una nuova vita.

L´installazione si compone di 3 coppie di sedie-scultura policrome in legno multi laminare lavorate a scalpello e 12 pannelli in piallaccio di legno naturale e tinto con interventi artistici in double face.

Alcune opere dell’artista realizzate negli anni precedenti e che hanno segnato l’inizio di questa collaborazione, fanno parte della
collezione Tabu.

 

La mostra è patrocinata dal Comune di Vaprio d´Adda, dalla Provincia di Milano e dal dipartimento Commercio Turismo e Servizi Regione Lombardia.

 

 

Villa Castelbarco Albani, Vaprio D´Adda – Mi

Date: 15 – 23 ottobre 2011

Orari: da lunedì a venerdì dalle ore 15 alle 20

sabato e domenica dalle 10.30 alle 20.30

Ingresso: intero €10, ridotto €6

www.villacastelbarco.com

a cura della redazione