Cantine Lebovitz:

"produrre vino, ma di quello buono"

Tradizione e innovazione si incontrano nelle cantine Lebovitz, storica azienda vitivinicola del mantovano specializzata in Lambrusco.

La Cantina sorge a Governolo, località posta nelle vicinanze del fiume Mincio, quando lo stesso sta per confluire attraverso la pianura nell’abbraccio del Po. Già dal 1920 il sig. Lino, il fondatore dell’azienda di origini cecoslovacche, si occupava di distribuire vino presso i cascinali della zona. La cantina è stata costruita materialmente dal figlio Luigi nel 1950.

Continuando la dinastia, Gianni Lebovitz, ha raccolto questa preziosa eredità aziendale e lo ha fatto con grande impegno senza trascurare una dura formazione professionale. Enologo presso la prestigiosa scuola di Conegliano Veneto, entrando in cantina quaranta anni fa, si pose come obiettivo il miglioramento qualitativo attraverso tecnologie avanzate capaci di garantire il massimo nel rispetto della tipicità del prodotto. La gestione dell’azienda nel corso degli anni è rimasta prettamente familiare, attraverso l’ingresso in società del nipote di Gianni, Paolo Zamboni, sommelier, e della moglie Dolores Cassa.

L’azienda si caratterizza per scelte di vita orientate a una grande passione, sintetizzabile nella frase “produrre vino, ma di quello buono”. L’attenzione per la qualità ha fatto sì che l’azienda sia riuscita a ritagliarsi uno spazio importante nel panorama del Lambrusco Mantovano, grazie a una produzione d’eccellenza.

I vini Lebovitz coniugano qualità, progresso e tradizione. Le dimensioni contenute dell’azienda consentono, infatti, di attuare una politica di ricerca di un prodotto altamente qualitativo. L’obiettivo è il miglioramento delle caratteristiche organolettiche attraverso tecnologie avanzate capaci di garantire il massimo nel rispetto della tipicità del prodotto.

La prova della realizzazione di questi obiettivi è il “Rosso dei Concari”, Lambrusco mantovano DOP, che è stato imbottigliato dal 1998 e che in pochi anni è riuscito a farsi conoscere ed apprezzare per l’elevata qualità del prodotto e per l’ottima presentazione che la bottiglia fa di sè.

L’azienda è conosciuta nel mantovano per la produzione del tipico Lambrusco IGP “Al Scagarun”, che deve il suo curioso nome alla tradizione dialettale contadina perché con il suo colore intenso tendeva a sporcare con macchie violacee le tovaglie delle tavole imbandite.

Negli ultimi mesi è nato inoltre il Lambrusco provincia di Mantova IGP “Sedamat”, un Lambrusco chiaro, giovane e delicato che sta riscontrando un notevole successo nel panorama mantovano e oltre. La partecipazione di questo prodotto a due concorsi enologici ha portato in breve tempo a due successi.

L’azienda ha partecipato, durante gli ultimi due anni, a tre concorsi enologici in cui ha ricevuto diversi ed importanti riconoscimenti per la qualità dei vini prodotti:
Anno 2010: diploma di Merito del concorso enologico "Matilde di Canossa" per "Rosso dei Concari" e "Al Scagarun".
Anno 2011: diploma di Merito del concorso enologico "Matilde di Canossa – Terre di Lambrusco" per "Sedamat" e "Al Scagarun".
Anno 2011: diploma di Gran Menzione al concorso enologico internazionale di Vinitaly 2011 per "Rosso dei Concari", "Al Scagarun" e "Sedamat".

Cantine Lebovitz Snc
Viale Rimembranze, 4 46037
Governolo di Roncoferraro (MN)
lebovitz@cantinelebovitz.it
www.cantinelebovitz.it
tel. +39 0376 668115 – fax +39 0376 574035
 

a cura della redazione