Venezia 17, 18, 19 marzo 2013:

La viticoltura eroica protagonista a Gusto in Scena. Il prestigioso Centro di Ricerca Cervim collaborerà con l'evento portando a Venezia una selezione di cantine delle zone di montagna, di forte pendenza o nelle piccole isole

 

 

 

 

La viticoltura di montagna e quella realizzata in forte pendenza sono un patrimonio che il nostro Paese deve tutelare e valorizzare. Ne è convinto Marcello Coronini, ideatore e curatore dell’evento Gusto in Scena, che nella V edizione della manifestazione ha deciso di dare spazio alla viticoltura eroica, avviando una collaborazione con il Cervim, Centro di Ricerca, Studi, Salvaguardia, Coordinamento e Valorizzazione per la Viticoltura Montana.  Per la kermesse, in programma il 17, 18 e 19 marzo 2013 presso la Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia, che quest’anno proporrà il tema del “Cucinare con… Cucinare senza… Zucchero”, Marcello Coronini e l’organismo internazionale, nato con lo specifico compito di promuovere e salvaguardare la viticoltura eroica,  hanno avviato una selezione a quattro mani delle migliori produzioni italiane ed estere.
Una sinergia che permetterà di dare risalto a quelle che nel panorama internazionale sono considerate delle vere e proprie chicche dell’enologia.  I vini scelti dovranno rispondere ai criteri identificativi della viticoltura dettati dal Comitato Tecnico Scientifico del Cervim: pendenza del terreno superiore a 30%; altitudine superiore ai 500 metri s.l.m.; sistemi viticoli su terrazze e gradoni; viticoltura delle piccole isole. <<Ho deciso di proporre questa collaborazione al Cervim perché ritengo  che sia fondamentale valorizzare  la viticoltura eroica e mettere in risalto l’importanza del lavoro dell’uomo in aree che creano impedimenti alla meccanizzazione -  dice Marcello Coronini -  Un evento come Gusto in Scena, che punta a rappresentare l’eccellenza dell’enogastronomia italiana e non solo, non poteva non dare spazio alle produzioni che nascono nelle zone di montagna, in forte pendenza o nelle piccole isole e alle  loro caratteristiche peculiari apprezzate in tutto il mondo>>. 
Il CERVIM è un organismo internazionale creato nel 1987 sotto gli auspici dell’ O.I.V., l’Office International de la Vigne et du Vin, oggi Organisation Internationale de la Vigne et du Vin.
Al Centro aderiscono regioni ed organismi regionali, nazionali ed esteri, accomunati dall’interesse per la valorizzazione e la salvaguardia della viticoltura di montagna.
Il Centro, regolato dalla legge della Regione Autonoma Valle d’Aosta n. 17 del 18 agosto 2004, ha sede in Valle d’Aosta ed opera da sempre promuovendo studi, ricerche e convegni ed assicurando la sua presenza in tutte le sedi istituzionali e di settore ove si affrontano problematiche legate alla viticoltura, facendosi il garante degli interessi della Viticoltura di Montagna e in forte pendenza.

TRE EVENTI IN UNO
Gusto in Scena propone tre grandi eventi in parallelo: Chef in Concerto – Il congresso di alta cucina, i Magnifici Vini di Mare Montagna, Pianura e Collina e Seduzioni di Gola, dedicato alle eccellenze gastronomiche. Durante Chef in Concerto, importanti nomi della ristorazione si confronteranno sul palco e condivideranno con la platea lo studio dei loro piatti. A I Magnifici Vini si potranno degustare vini scelti tra le eccellenze italiane ed estere contraddistinti dal simbolo delle quattro categorie – mare, montagna, pianura e collina – a seconda dell’ambiente di produzione. Questa classificazione ideata da Marcello Coronini ha ottenuto il riconoscimento europeo. Seduzioni di Gola è invece  una selezione di numerose specialità gastronomiche italiane e europee a cura di Lucia e Marcello Coronini, basata sulla ricerca di prodotti di grande qualità e sulla valorizzazione del territorio: sfizi gastronomici che faranno conoscere sapori rari e prodotti preziosi.

a cura della redazione

Rotomail Italia : cuore e tecnologia

Real book on demand. dal processo artigianale a quello industriale.

 

 

Nella splendida cornice dell’ hotel Four Seasons di Milano, Rotomail Italia S.p.A. l’azienda con oltre 500 dipendenti e con un fatturato annuo di 180 milioni di euro che opera nel settore del print on demand di dati elettronici, la prima
a realizzare attività di Transpromo ,già,  nel 2000 quando nessuno sapeva ancora cosa fosse, ha annunciato  ieri di aver messo a punto una macchina dal nome "Vary Book", (parte di un progetto da 4 milioni di euro) destinata a rivoluzionare il mondo del Real Book on Demand .

L’annuncio è stato fatto  all’unisono da Giovanni Antonuzzo, AD di Rotomail Italia e dall’Ing. Giuliano De Marco di Tecnau Srl società nata da una  costola  della gloriosa Olivetti di Ivrea dove ha portato la sua esperienza nell’information technology puntando fortemente su innovazione e sviluppo tecnologico.

Ma di cosa si tratta viene spontaneo chiedersi? E’ un sistema in grado di confezionare un libro diverso dall’altro sia per dimensione che per spessore con cambio formato immediato e in grado di produrre fino a 800 libri all ora, ha spiegato Antonuzzo, aggiungendo che "la nostra mission  é quella di anticipare e fornire soluzioni ad hoc per il cliente nell’ambito della comunicazione integrata e allo stesso tempo sviluppare tecnologie ,prodotti e metodologie per l’industrializzazione di processi artigianali".

 Il nostro compito è quello di rendere semplice quello che in realtà non è, ha  proseguito  Manlio Orioli  Country Manager Director di Kodak ,intervenuto alla presentazione ,che si è dichiarato soddisfatto della collaborazione con  Rotomail dal momento che quest’ultima è stata il primo Beta site mondiale per la tecnologia “4 drop” e centro di sperimentazione Kodak.

 "L’Editoria è da sempre attenta  allo sviluppo e all’innovazione tecnologica digitale nonche alla stampa digitale " ha aggiunto Cristina Mussinelli consulente per il settore dell’editoria digitale e per l’innovazione tecnologica dell’Associazione Italiana Editori (AIE) pure presente, che si è rallegrata per i risultati  raggiunti da questo prodigio tecnologico capace di rivoluzionare ,appunto, il mondo del Book on Demand.
La particolare soluzione proposta per il "Book On Demand", già disponibile presso l’azienda e che verrà ,sicuramente, esportata anche all’estero (forse in Germania  "dove cerchiamo un partner interessato a sviluppare e commercializzare  il progetto" come ha ,confidenzialmente, confessato Antonuzzo) nasce dalla collaborazione tecnologica tra la Tecnau e Rotomail e costituisce il prodotto più innovativo presente oggi sul mercato in questo segmento di finishing.
Complimenti ai realizzatori di questo prodotto!
Gianni Acerbi