CartaSi e ICBPI:

"hanno avuto un ruolo determinante nel progetto oggi presentato" riferisce Gianluca de Cobelli, Vice Direttore Generale CartaSi all'incontro stampa "˜Vodafone Wallet e Smartpass NFC: la nuova frontiera dei pagamenti in mobilità'

 

Pubblichiamo volentieri qui di seguito una breve sintesi dell’intervento di Gianluca de Cobelli, Vice Direttore Generale CartaSi, all’incontro stampa ‘Vodafone Wallet e Smartpass NFC: la nuova frontiera dei pagamenti in mobilità’ che si è svolto stamane a Milano presso Eataly Smeraldo.

“CartaSi e ICBPI, in qualità rispettivamente di gestore ed emittente della carta Smartpass, hanno avuto un ruolo determinante nel progetto oggi presentato.  Abbiamo permesso che si concretizzasse la prima soluzione di pagamento NFC in Italia grazie a tre ambiti di intervento:  1 La realizzazione delle funzionalità di pagamento attraverso una APP dedicata, curandone il processo di certificazione presso il circuiti internazionali e garantendo l’i interoperabilità con gli standard. Inoltre, in termini di sicurezza, l’attività dell’utente è puntualmente tracciata e distinta da quella effettuata attraverso la carta fisica; 2 La gestione del ciclo di vita della carta in termini di presidio di tutte le casistiche post vendita (blocchi, cambi nr di telefono, sim, cellulare, ecc.) al fine di garantire la miglior flessibilità ed efficienza al consumatore finale 3 La realizzazione del processo di attivazione funzionalità NFC  da parte del consumatore, attraverso un mobile site dedicato accessibile dai canali di Vodafone che garantisce completa sicurezza;

Siamo convinti che l’innovazione tecnologica, i nuovi i nuovi stili di vita e la sempre più diffusa guerra  al contante   stiano modificando fortemente le nostre abitudini di consumo e i pagamenti mobile con tecnologie differenziate (NFC, QR Code, MobilePOS rappresentano la nuova frontiera della monetica. Soluzioni come quella che presentiamo oggi possono concorrere a far sì che l’Italia si avvicini alla media europea in termini di utilizzo di strumenti alternativi al contante: oggi in Italia il cash viene preferito nell’82,7% dei pagamenti vs una media Europa del 66,6%. Attualmente nel nostro Paese sono 150.000 i POS abilitati ai pagamenti contactless, l’obiettivo di CartaSi è quello di aggiungerne altri 100.000 entro la fine del 2014”.
 

a cura della redazione