Nutrire un pianeta affamato?

Un summit in Canada, 118 giovani e un'idea

 

 

Dal 19 al 25 agosto,  118 giovani provenienti da 20 Paesi di tutto il mondo si sono incontrati a Calgary, Alberta, per affrontare una delle maggiori sfide mondiali: nutrire un pianeta affamato. Questi giovani talenti, tra cui anche due studenti italiani, erano i delegati del 4-H Youth Ag-Summit, evento globale organizzato da 4-H Canada e Bayer CropScience Canada, uno dei primi nel suo genere.

 “L’obiettivo del Summit era di invitare giovani da ogni parte del mondo per  condividere idee e intrattenere un dialogo aperto su come potremo nutrire un pianeta affamato,” afferma Kamel Beliazi, Presidente e CEO di Bayer CropScience Canada. “Nutrire il pianeta è un argomento che occupa i nostri pensieri quotidiani, in qualità di azienda operante nel settore agricolo con forte connotazione scientifica.”

Gli organizzatori hanno ricevuto oltre 500 candidature da giovani di tutto il mondo di età compresa tra 18 e 25 anni. Ciascun candidato ha presentato uno scritto o un video sui problemi osservati nella propria comunità e nel mondo, ha proposto soluzioni concrete e ha spiegato come i giovani dovrebbero sfruttare il Summit per dare vita al cambiamento. Nel corso dell’evento, i delegati selezionati hanno dato prova di essere all’altezza della sfida.

“Si stima che entro il 2050, meno di 37 anni da oggi, sul pianeta ci saranno altri 2 miliardi di persone da nutrire,” spiega Mathieu Rouleau, un delegato del Quebec, Canada, cresciuto nella fattoria della sua famiglia. “La nostra generazione dovrà affrontare il problema di nutrire tutte queste persone ed ecco perché abbiamo bisogno di metterci insieme già da ora per iniziare a lavorare e trovare  una soluzione.”

Il Summit ha visto i delegati partecipare a un programma completo di presentazioni, dibattiti, discussioni, lavori di gruppo, tour e networking. Il primo giorno è servito a stabilire gli obiettivi ed è iniziato con una cerimonia di apertura che ha compreso la colazione al Calgary Stampede  e la cerimonia del “cappello bianco”. I successivi tre giorni hanno avuto come temi l’innovazione, la sostenibilità e la leadership: tutti argomenti che i ragazzi hanno approfondito.

Durante la cerimonia di benvenuto, il sindaco di Calgary Naheed Nenshi ha parlato ai ragazzi chiedendo a ciascuno di loro di fare tre cose per migliorare le loro comunità e promuovere la necessità di nutrire un maggior numero di persone. Come risultato, i delegati hanno assunto oltre 354 impegni personali e sono ritornati a casa in qualità di ambasciatori del cambiamento.

“Abbiamo sviluppato il programma con l’obiettivo di spronare i ragazzi a passare dai problemi alle soluzioni, creando un piano d’azione per il cambiamento, della cui realizzazione sarebbero stati responsabili nella propria comunità e globalmente,” afferma Valerie Pearson, Presidente del Consiglio della 4-H canadese. “Questo è il tipo di leadership che 4-H ha sempre cercato di ispirare nei propri membri e siamo molto orgogliosi dell’operato di tutti i ragazzi presenti al Summit.”

Infine, dopo quasi una settimana di lavoro insieme, otto gruppi di delegati hanno presentato la loro visione di come potremmo nutrire un pianeta sempre più affamato. Per i delegati le principali problematiche hanno riguardato: una maggiore consapevolezza dei consumatori nei confronti del settore agricolo, la riduzione degli sprechi di cibo, la lotta contro gli effetti dei cambiamenti climatici e la crescente impronta dell’uomo sulla terra.

“Molto lavoro e tante buone idee – alla fine ci siamo riuniti e abbiamo condiviso un’ unica “Vision”: aumentare l’accesso sostenibile ad alimenti altamente nutritivi per le donne e i bambini di tutto il mondo per alleviare la fame nel mondo,” spiega Jacob Onyschuk, un delegato dell’Alberta, Canada, che è stato eletto per rappresentare il Paese come membro del Consiglio Esecutivo, e che ora è responsabile di trasformare questa visione in una realtà.

“Le donne sono i principali produttori di cibo del mondo, responsabili della produzione del 60-80% di tutti gli alimenti nei Paesi in via di sviluppo e di quasi la metà degli alimenti che consumiamo in tutto il mondo,” spiega Derrick Rozdeba, Marketing Communications Manager di Bayer CropScience Canada. “Secondo i  delegati è necessario dare maggior potere a queste donne e metterle in grado di produrre di più: in questo modo possiamo fornire più cibo a tutti gli uomini, le donne e i bambini del pianeta.”

Per garantire che il nuovo Consiglio Esecutivo appena eletto, formato da delegati e mentori di tutto il mondo, possa adempiere alla propria nuova causa, Bayer CropScience Canada e 4-H Canada hanno annunciato che ciascuna farà una donazione di 20.000 $ per contribuire all’inizio dei lavori.

Per maggiori informazioni:

http://youthagsummit.com

https://www.facebook.com/YouthAgSummit

http://www.youtube.com/channel/UCKs9OcZ55N7osg8OxKbVRGA

About 4-H Canada
4-H is one of Canada’s longest-running and most respected youth-serving organizations helping young Canadians to "Learn to Do by Doing" in a safe environment. With more than 24,000 members and 7,500 volunteer leaders, the 4-H community has extended beyond its rural roots and offers clubs for a diverse range of interests and skills across the country. Provided with tools and guidance, 4-H members work individually and with others to reach their goals. This unique combination of group-based learning and personal interests is what makes the 4-H experience exciting and memorable for everyone involved. Through this process, we are creating a 4-H culture of skilled, responsible and confident leaders that are committed to positively impacting their communities across Canada. At a national program level, members have the chance to travel nationally and internationally, and participate in leadership conferences and seminars.
To learn more about 4-H Canada visit: www.4-h-canada.ca

About Bayer CropScience
Bayer is a global enterprise with core competencies in the fields of health care, agriculture and high-tech materials. This year the company looks back on 150 years of working to fulfill its mission "Bayer: Science For A Better Life." Bayer CropScience, the subgroup of Bayer AG responsible for the agricultural business, has annual sales of EUR 8,383 million (2012) and is one of the world’s leading innovative crop science companies in the areas of seeds, crop protection and non-agricultural pest control. The company offers an outstanding range of products including high value seeds, innovative crop protection solutions based on chemical and biological modes of action as well as an extensive service backup for modern, sustainable agriculture. In the area of non-agricultural applications, Bayer CropScience has a broad portfolio of products and services to control pests from home and garden to forestry applications. The company has a global workforce of 20,800 and is represented in more than 120 countries.
Further information on Bayer CropScience Canada is available at: www.bayercropscience.ca

a cura della redazione