Nasce Ruvàn:

l'alternativa alla cosmetica tradizionale

"Affermare un’innovativa filosofia della bellezza attraverso un’offerta di prodotto diversificata e un rapporto costante con il mondo della ricerca: è questo l’ambizioso obiettivo con cui Ruvén si presenta sul mercato italiano. Un mercato quello cosmetico dove il made in Italy non è ancora arrivato a primeggiare anche se non ha nulla da invidiare a quello estero.Ed è proprio su quello internazionale che vogliamo puntare dopo quello italiano."

Cosi ha esordito oggi Roberto Pozzoli, manager di comprovata esperienza nei settori dei mass media e cosmetico e creatore di Ruvèn, durante una breve conferenza stampa tenutasi presso la Fondazione Arnaldo Pomodoro in Via Solari 35 a Milano.
"La mission di Ruvèn- ha proseguito Pozzoli- è di creare una nuova cosmetica attraverso una gamma di prodotto
coerente con i tre obiettivi aziendali: l’efficacia, la qualità, il valore.
L’efficacia dei prodotti e delle linee dell’azienda è garantita dall’utilizzo di principi attivi, texture e veicolanti certificati e all’avanguardia, capaci di portare le sostanze più preziose, nella loro forma più pura, ‘al cuore della pelle’".

«Credo molto nel rapporto tra prodotto cosmetico e consumatore – ha proseguito Pozzoli e sono convinto che soddisfare il consumatore attraverso il perseguimento dei nostri tre obiettivi ci consentirà di avere il nostro spazio in questo divertente e dinamico mercato».
"Ruvén – ha poi aggiunto- è ,infatti, attenta alle innovazioni tecnologiche attraverso il suo R&D, una finestra aperta
verso il mondo scientifico con i suoi tecnici ed il ‘portale della scienza’, che si rivolge a tutti coloro che intendono unirsi all’azienda e sviluppare innovazione per la cosmetica.
Alcune delle nostre nuove proposte sono all’avanguardia e prevedono, in affiancamento all’approccio cosmetico, l’inserimento di combinazioni tra il mondo farmaceutico e alimentare.
La qualità è una costante che viene applicata non solo a ciò che viene realizzato per il consumatore, ma a tutte le componenti dell’azienda, puntando ove possibile all’eccellenza.
Il valore è la promessa e la sfida più stimolante poiché l’equilibrio tra ciò che si offre e ciò che il cliente si aspetta di ricevere deve sempre superare le sue aspettative".
"La filosofia di Ruvén diventa, cosi , il punto di partenza di una nuova relazione con la donna, considerata unica perché diversa da tutte le altre, protagonista di una storia irripetibile, caratterizzata, come la sua pelle, da infinite sfaccettature e innumerevoli necessità "ha concluso Pozzoli presentando la gamma dei prodotti firmati Ruvén e composta da tre differenti linee e da una nuova, esclusiva fragranza firmata da Arnaldo Pomodoro.

Si tratta di proposte di bellezza personalizzate senza uguali, come la pelle di ogni donna: Skin Adapter, gamma di trattamento e fondotinta ad alto contenuto tecnologico; Jardin de Beauté, una linea bagno con quattro differenti profumazioni, ispirate a riti lontani per concedersi momenti di relax o rivitalizzanti; infine O/Genial, l’offerta scientificamente
evoluta nata dai laboratori di ricerca HitechOrganics, che rappresenta un inedito modo di concepire i cosmetici, in linea con la filosofia e la quindicennale esperienza del suo fondatore, il fisico quantistico Maurizio Rossi.

Ma la vera star dell’evento odierno è stata la nuova fragranza Prova d’Artista di Ruvén a firma di Arnaldo Pomodoro.
L’inconfondibile segno artistico dello scultore prende forma in una confezione raffinata, per un’esperienza olfattiva straordinaria.

Prova d’Artista è disponibile nella versione Eau de Toilette (nel formato da 50 e da 100 ml) e nell’esclusiva Eau de Parfum limited edition (nel formato da 100 ml) che, riportando sul tappo in metallo la punzonatura del numero progressivo, si
presenta come un tesoro ancora più ricercato. Un ‘flacone scultura’ quasi architettonico, due cubi identici sovrapposti, in materiali differenti, che si aggregano per formare un oggetto unico da ammirare, da desiderare, da possedere.

Un’essenza intensa e assolutamente contemporanea, che si apre con note fresche e speziate e si distende con legni voluttuosi, lasciando un sentore caldo ambrato. Prova d’Artista si apre con le note di lavanda, pepe rosa, cannella ceylon, seguite da un cuore di gelsomino sambac, iris e legno cedro, e da un fondo coinvolgente di ambra, muschi e incenso. Un accordo che dà vita ad una fragranza fresca, ma al contempo aromatica ed elegante, tipicamente maschile, grazie al
muschio e alla lavanda, con un tocco speziato donato dal pepe rosa e dalla cannella.

Expertise, credibilità oltre che efficacia qualità e valore sono dunque alla base della ‘formula Ruvén’, a partire
dalla significativa scelta del nome: cinque lettere, scandite da due sillabe semplici e incisive, per comunicare autorevolezza e competenza. Il suono rigorosamente scientifico ‘Ru’ e il tono morbido e rassicurante ‘ven’ sono intercalati da un elemento
graficamente catalizzante: la ‘V’, che condensa forma e significati, ricordando nel disegno un calice accogliente, il Graal della tradizione celtica, ricettacolo della verità.
Un bel biglietto da visita per entrare nel modo giusto in un mercato in cui si vuole, a ragione, primeggiare!.

Per informazioni:

www.ruven.it

Francesca Aimar f.aimar@inevidence.it – Delia Dimasi d.dimasi@inevidence.it
T  011 5154600  – M  +39 335 6866547  
 

a cura della redazione