Contest 101 street food:

il Food Blog Briciole in Cucina vince un Kitchen Aid

 

 

20 foodblogger hanno ripensato un piatto della tradizione street food da abbinare ai vini Quota 101. Primo premio ai Neroncini: arancini con riso Venere e capesante

Quota 101 ha eletto i suoi vini all’abbinamento con lo street food. La scelta è stata confermata dai 20 food blogger che hanno partecipato al contest lanciato a inizio ottobre dall’azienda agricola dei Colli Euganei (www.quota101.com ). Ai blogger che hanno aderito l’azienda ha inviato due bottiglie del bianco Malterreno. A loro il compito di ripensare una ricetta della tradizione dello street food in abbinamento. Primo premio un robot da cucina Kitchen Aid.
Su tutti vincitore è stato il foodblog Briciole in cucina. Le autrici, Danila e Camilla, hanno proposto i Neroncini: l’arancino con riso Venere e capesante. La ricetta è stata premiata dalla giuria, composta da un giornalista, un blogger e un delegato dell’Ais, per la creatività, la presentazione e l’abbinabilità con il vino.

“Volevamo una cucina per i nostri vini. Una cucina che fosse un po’ della tradizione, un po’ nuova. – spiega Silvia Gardina, co-titolare con la famiglia di Quota 101 – Abbiamo pensato alla tradizione dello streed food. Il cibo di strada racconta la tradizione di un luogo, ma allo stesso tempo è in continua evoluzione, dai vicoli di un piccolo paese a quelli delle grandi metropoli”.
Il vino scelto per il contest è il Malterreno Quota 101, il nome è un riferimento al luogo in cui crescono le vigne, mentre le uve sono quelle di Tocai e Garganega, raccolte manualmente a settembre. Color giallo caldo, profuma d’estate con la pesca bianca, in bocca è morbido e di struttura. Il grado alcolico è di 12,5 %, l’enologo è Paolo Grigolli.

Assolutamente creative e originali tutte le ricette che hanno partecipato. Dai Tacos radici e fasoi dei Diari della Lambretta, al Bagel con salmone, labna e radicchio de La Cucina di Qb; dal Fish&Chips di Filetti di Baccalà fritto con chips di patate viola e salsa di piselli di Torino By Gnam agli Spiedini di alici con crochè, mozzarelline di Cook and the City.

Tutte le ricette del contest:
The Spicy Note Panino con i felafel
Briciole in Cucina Neroncini
La Cucina di Qb Bagel con salmone, labna e radicchio
Torino By Gnam Fish & Chips
Singerfood Carciofi da street food
Fior di Rosmarino Crocchette di baccalà e patate
Amaranto Melograno Supplì al ragù con carciofo e zafferano
Cook and the city Spiedini di alici con crochè, mozzarelline
I diari della lambretta Tacos radici e fasoi
Cosa cucino stasera Cornetto al pesto, mortadella, formaggio
Ma che ti sei mangiato Tortine mignon di polenta col Pestat
La cuoca sopraffina O’pere e o’muss(o)
Zucchero e sale Pane e panelle
Io come sono – Pippi I Bollenti
Home baked for love Waffels con mousse di gamberetti
Simona’s kitchen Cartoccio di pollo fritto al sesamo
Cucina e cantina Bagase con lardo e salsa alle erbe
Le femme du chef Crocchette di latte e pesce

 

a cura della redazione

CRC pensa al food :

con un arredamento su misura

E’ modulare la nuova linea Food R|evolution per adattarsi alle esigenze di esposizione dei diversi punti vendita. La linea di arredamento per i negozi studiata da CRC corrisponde perfettamente allo stile italiano apprezzato in tutto il mondo, che affianca design e funzionalità. L’enoteca o il negozio di pane&pizza che lo sceglie può contare su un arredamento che, grazie al sistema di personalizzazione, sfrutta nel modo migliore lo spazio e la luce disponibili. Insieme, permette di esaltare nel modo migliore i prodotti esposti, che vengono subito notati dal consumatore finale per l’acquisto. Il minimalismo dell’arredamento ben fa risaltare la qualità del prodotto esposto e permette di notarne facilmente l’essenza naturale.
La nuova soluzione CRC si presenta come una linea elegante e funzionale, con arredi modulari, componibili e personalizzabili, finiture eleganti e materiali scelti attentamente, dove la produzione di natura industriale incontra il «su misura» dal sapore artigianale.  Dove la raffinatezza di un arredo per negozi valorizza l’importanza del prodotto esposto e cattura l’attenzione del cliente.
CRC, tipico esempio di qualità made in Italy, da oltre 60 anni progetta arredamenti «su misura» per i negozi, producendo internamente tutti gli elementi. 60 anni di esperienza, oltre 60 persone coinvolte, 12 laboratori esterni, che permettono di realizzare oltre 600 tonnellate di mobili distribuiti annualmente in tutto il mondo.

a cura della redazione