Goldenpoint:

svela le tendenze A/I 2010/11 per Golden Lady Matignon e Sisi

Voglia di contrasti per Golden Lady il brand nato nel 1967 sotto il segno dell’innovazione. Golden Lady Company spa di proprietà di Nerino Grassi, fondatore e attuale presidente, e di sua moglie Monica Grassi, amministratore delegato è oggi tra i maggiori player in Italia del settore delle calze e collant con una quota di mercato che supera il 50%. Dopo decenni di esperienza maturata nella penisola, il gruppo con sede a Castiglione delle Stiviere (Mn) ha scoperto una vera e propria vocazione esterofila che lo ha portato a raggiungere le vette internazionali, imponendosi rapidamente grazie alla conquista di posizioni significative sui mercati europei più importanti. Presente in più di 40 paesi nel mondo, realizza oltre il 55% del proprio fatturato all’estero. Strumento dell’espansione del gruppo in Italia (550 negozi) e nel mondo (oltre 100) sono i punti di vendita a insegna Goldenpoint, un format innovativo dal forte appeal commerciale lanciato nel settembre del 2001. Forte della visibilità e della notorietà guadagnate sul mercato interno negli anni ‘80 e ‘90 grazie a Golden Lady, il gruppo ha ,progressivamente, consolidato il suo successo commerciale tramite una politica di diversificazione, ampliando così il suo portafoglio brand che vanta ,attualmente, un’offerta ricca e variegata che spazia dalla lingerie al beachwear per donna, uomo e bambino composta da 8 marchi. Tra i suoi obiettivi, a breve termine il gruppo intende consolidare le posizioni raggiunte con i prodotti classici, mentre la gamma di prodotti nati dalla politica di diversificazione attuata per le nuove esigenze e aspettative delle consumatrici, italiane e internazionali, dovrebbe assicurare un aumento significativo del fatturato.
Nei giorni scorsi il brand ha presentato, appunto, nel Goldenpoint di Via Revere a Milano le nuove tendenze Fall Winter 2010.
Nuove espressioni, nuovi modi di concepire gli accessori: questo il mood delle collezioni calze e lingerie A/I 2010 firmate da Golden Lady.
Tornano i tartan, gli spigati, i gessati e i tweed con un’interpretazione in chiave moderna e interventi e lavorazioni a rilievo o inserti ad effetto lucido.
Il pizzo si trasforma e viene proposto non solo come tessuto all over ma anche abbinato ad altre fantasie stampate o a motivi classici come dattaglio ad arricchire la composizione.
I tessuti si fondono e si mischiano fornendo un romantico tono d’antan sottolineato da  effetti patchwork e tagli a vivo, quasi "hand made".
Quattro, invece, le tendenze principali che riguardano il prossimo A/I 2010, per calze lingerie e maglieria,  per Philippe Matignon e Sisi , altri marchi del gruppo.
Essential Chic: sobrio minimalista e romantico. Linee pulite volumi contenuti e tessuti eleganti e ricercati come il jersey techno ,chiffon , crepe di lana ,feltro compatto che rivelano l’anima tecnologica di pregiate lavorazioni doppiando lana e lurex.
Strong Appeal: Bentornata "Woma": il look androgino e urban style in voga negli anni ’80.
New Renaissance: vero omaggio all’art nouveau con giochi di contrasti tra storico e contemporaneo e tessuti importanti che vanno dai velluti al devorè fino ai broccati.
Infine il Poetic Grunge: country urbano. Texture ecologiche, tweed, jacquard, flanelle, lane, uncinetto sono la parola d’ordine di questa tendenza che sceglie i colori della terra come palette cromatica di riferimento. Tinte naturali, dunque,con una preponderanza di beige, grigi ,marroni e neri.
Il tutto come dicevamo per una donna sensuale e moderna ma in contrasto tra il presente e il proprio passato.

a cura della redazione