Bayer Crop Science:

presenta il volume della collana editoriale "Coltura&Cultura"dal titolo "il riso".

"Il Riso è vita". Partendo da questo slogan coniato dalla F.A.O. ( Food and Agricolture Organization of the United Nations) per l’anno internazionale del riso proclamato nel corso del 2004 è stato presentato , oggi, in anteprima alla stampa il libro  "Il Riso" della collana editoriale " Coltura&Cultura" che verra’ presentato ufficialmente, domani  presso il Centro Ricerche sul Riso di Castello d’Agogna(PV). quale impegno per la cultura, la storia e l’evoluzione del nostro paese e del made in Itlay cosi’ come ha tenuto a sottolineare Paola Sidoti, responsabile per le comunicazioni di Bayer Crop Science. Un "parterre" di esperti  della ricerca, della filiera e della comunicazione del riso italiano sono intervenuti alla conferenza stampa di oggi. Primo fra tutti Nguu Van Nguyen rappresentante della F.A.O. a Roma e Segretario Esecutivo della Commissione Internazionale per il riso di tale organismo dell’O.N.U.  che ha ribadito, appunto, come "Rice is life" in quanto la metà della popolazione mondiale continuerà a dipendere da questo alimento come unica fonte  quotidiana d’energia e proteine”.  Nguu Van Nguyen,ha, poi, ribadito che . “La popolazione mondiale continua a crescere e la produzione di questo cereale avrà sempre più bisogno del contributo di tutti gli operatori del settore. Il nostro auspicio è che la pubblicazione di questo libro contribuisca a generare maggiore interesse nei confronti della produzione del riso, per coprire il fabbisogno alimentare  e ridurre la povertà negli anni a venire”.

Il prof. Casati , agroeconomista e  altro coautore del libro ha, in seguito, spiegato come i tre grandi cereali che sono il grano, il mais e il riso siano un po’ come tre grandi tenori perchè  tutti importanti in quanto il primo  prodotto in maggior quantità a livello mondiale, il secondo sia quello di maggior qualità  e il terzo  quello, maggiormente, consumato sempre a livello mondiale.Ha ,poi, spiegato come il riso in Italia assuma un ruolo di primo piano anche se con una  produzione di 1.490.000 tonnellate nel 2007 ed un export pari a 392,5 milioni d’euro rappresenti soltanto il 2% a livello di produzione mondiale .Pur tuttavia, ha spiegato Casati nel nostro paese soprattutto al nord il riso rappresenta da secoli una cultura oltre che una fonte di sostentamento introdotta già dai monaci cistercensi nel XII secolo. 

“Nel volume il riso, sono state esaminate in modo sintetico, ma completo, le caratteristiche botaniche, le esigenze, la fisiologia della pianta, la ricerca genetica e le più aggiornate tecniche di coltivazione” ha affermato,poi,   Aldo Ferrero, dell” Università di Torino e coordinatore scientifico del volume. “Una parte importante dell’opera è dedicata agli aspetti storici, artistici, ambientali e paesaggistici, nonché alle tradizioni musicali e religiose legate a questa coltura”ha  continua Ferrero. “Ampio spazio è stato riservato alla trattazione della lavorazione industriale, delle proprietà nutrizionali e delle tradizioni gastronomiche e infine alla produzione e al mercato europeo e mondiale”.

“Un vivo ringraziamento e’ stato ,infine, espresso dal dr. Renzo Angelini, Direttore Marketing e Technical Management di Bayer CropScience  ai cinquantasei autori, appartenenti al mondo della ricerca, della filiera e della comunicazione” in quanto  “Insieme sono riusciti a trasmettere, con un linguaggio scientifico ma accessibile a tutti, le infinite  le infinite potenzialità del riso, il ruolo sociale, territoriale ed economico di questa coltura e le capacità che la filiera risicola italiana ha saputo esprimere per essere competitiva, adeguandosi ai progressi tecnologici ed organizzativi, oltre che all’evoluzione delle condizioni sociali ed economiche. Questa sinergia di contributi permette di trasferire al consumatore ogni conoscenza su questo importante alimento.”

Nel corso della conferenza sono stati proiettati brevi spots, slides  e cortometraggi aventi come tema il riso , il suo rapporto con l’acqua e la sua lavorazione sia nel mondo occidentale sia in quelo asiatico.

Simpatico il richiamo al film "Riso Amaro"  del 49′ con una splendida Silvana Mangano nella parte di una mondina che rivendica al pari delle sue colleghe i diritti delle lavoratrici di allora.

La collana “Coltura&Cultura” è realizzata da ART in collaborazione con Bayer CropScience Srl , consociata di Bayer AG e  leader per volume d’affari e per innovazione nelle tecnologie applicate all’agricoltura,  allo scopo di promuovere la conoscenza e la valorizzazione dei prodotti agricoli italiani. Già pubblicati: il grano, il pero, il mais, la vite e il vino, il pesco, il melo. Di prossima uscita: l’ulivo e l’olio, la patata, il pomodoro, il carciofo, la fragola, l’uva da tavola.

Domani alle ore 14.45 sarà possibile vedere la diretta internet della presentazione del libro collegandosi al sito crop.bayercropscience.it

Auguri e complimenti a tutti gli autori del libro e soprattutto a Bayer Crop Science che lo ha sponsorizzato alla luce di quei principi secondo i quali se non c’è spirito innovativo non c’è innovazione e senza conoscenza o condivisione l’innovazione non si diffonde.

Gianni Acerbi