iRobot presenta

il nuovo robot domestico Braava, disponibile in due modelli: Braava 320 e Braava 380

 

 

iRobot ha presentato ieri durante una conferenza stampa tenutasi al Mondadori Center di P.zza Duomo a Milano il nuovo robot domestico Braava, disponibile in due modelli: Braava 320 e Braava 380.

Dopo una breve introduzione durante la quale Colin Angle, Ceo e cofondatore di iRobot, intervistato da Daniele Bossari, conduttore televisivo e radiofonico italiano, ha parlato delle varie ed incredibili applicazioni di iRobot, che vanno dalla ricerca scientifica alle missioni militari, dall’antiterrorismo alle missioni spaziali, il discorso si è spostato sulla domottica.

E’ qui che Colin ha spiegato come "stanco di vedere i robot solo nei film o impiegati in campo strategico avesse pensato a qualcosa di più pratico e rilassante qualcosa che potesse aiutare le donne e gli uomini moderni sempre più impegnati fuori casa e quindi con sempre meno tempo a disposizione all’utilizzo domestico per pulire aspirando i pavimenti in punti a volte anche difficili da raggiungere".

Impiegato prima nell’industrial cleaning per i centri commerciali è arrivato cosi per la gioia di chi si dedica alla casa iRobot Bravaa.

 iRobot Braava può essere impostato sia in modalità di pulizia “a secco” Sweep o “umida” Mop e pulisce e lava i pavimenti utilizzando i panni di pulitura riutilizzabili in dotazione. Può anche utilizzare panni usa e getta, come lo Swiffer .
 Per il suo utilizzo è sufficiente applicare alla piastra di pulizia rimovibile un panno umido o asciutto, metterlo a terra e premere il tasto “Start”.
Tutti i modelli iRobot Braava sono in grado di pulire tutte le superfici dure, inclusi pavimenti in parquet, piastrelle, vinile e laminato; utilizzano panni in microfibra usa e getta oppure riutilizzabili; dispongono delle due modalità di pulizia a “secco”: e “umida”; per costruire una mappa precisa della stanza e, quindi, per garantire una pulizia completa e profonda, si avvalgono della NorthStar Technology, un sistema di navigazione che agisce come un GPS indicando al robot la direzione migliore da prendere per pulire nel modo più efficace l’area nella quale si trova a operare. Completa questa tecnologia l’Infrared tracking system, che permette al robot di mappare – anche al buio – la stanza in cui si trova, di individuare pareti, oggetti, mobili, scale e così via; evitano tappeti, scale e punti di caduta; utilizzano un paraurti in gomma per rendere delicato il contatto con gli oggetti.
 Il modello Braava 380 propone, in aggiunta rispetto al 320, le seguenti caratteristiche: un sistema di pulizia con il serbatoio Pro-Clean Reservoir Pad che eroga il liquido man mano che Braava procede con il lavaggio, mantenendo umido il panno più a lungo; la possibilità di utilizzare più cubi di navigazione NorthStar, funzionalità ideale per case di ampie dimensioni; un’autonomia estesa: Braava 380 pulisce fino a 93 mq a secco e fino a 48 mq a umido.
 iRobot Braava Floor Mopping sarà disponibile in Italia a partire da maggio.

Allora prepariamoci ad utilizzare Braava, il robot che fa  splendere il pavimento di casa nostra !

a cura della redazione