Ab Energy: una passione imprenditoriale

che vive di nuova energia

"Oggi è una bella giornata "  ha esordito nel suo intervento Angelo Baronchelli, Presidente del Gruppo AB , alludendo non soltanto alle condizioni metereologiche ,particolarmente, propizie sulla bassa Bresciana, ma anche al fatto clou dell’evento che ha richiamato ad Orzinuovi , alla presenza di autorità, istituzioni e collaboratori ben 800 persone per l’inaugurazione del nuovo stabilimento produttivo del Gruppo.

"Il nuovo complesso industriale AB- Ha ripreso commosso Baronchelli, dopo gli applausi dei presenti che ha ringraziato per la partecipazione insieme alla moglie per il sostegno datogli in questi anni- rappresenta il punto di incontro tra spirito imprenditroiale odierno e modello propositivo per il futuro, ben espressi dal titolo dell’evento augurale. "L’energia della passione". Occorre ,infatti, come in ogni cosa - ha proseguito  Baronchelli- mettere ed avere passione e credere in quello che si fa, aggiungendo che lui si commuove anche quando vede un dipendente appena assunto .già contagiato dalla passione del prorpio lavoro e che le scelte strutturali e organizzative del nuovo stabilimento sono state orientate all’ottimizzazione dell’ambiente lavorativo e alla valorizzazione di una sana produttività a conferma della costante attenzione con la quale il nostro Gruppo ha, sempre ,guardato al suo patrimonio più importante: le persone".

Quella guidata da Baronchelli è una realtà  industriale del bresciano che opera da pù di 25 anni nei settori della cogenarazione (cioè di quegli impianti capaci di generare simultaneamente sia calore che energia n.d.r.) e della valorizzazione energetica di fonti rinnovabili.. Oggi  con otto società  operative  e due fliali una in Spagna (a Madrid)   e lìaltra in Romania (a Bucarest) ha un fatturato (nel 2008) di circa 53 milioni di euro, occupa circa 230 persone  è leader in Italia nella progettazione e realizzazione di impianti di cogenerazione per potenze da 100 a 10.000 KWE ed è considerato  dallìopinione pubblica e dai media come uno dei "casi imprenditoriali" italiani più interessanti in senso assoluto. E’ in grado di progettare impianti chiavi in mano ( 250 sono quelli finora realizzati) per socieà attive in molteplici settori.

Negli ultimi anni il gruppo ha ampliato le proprie attività con lo sviluppo della linea BIO, studiata appositamente per la valorizzazione energetica del biogas ed è l’unica realtà italiana in grado di offrire un servizio veramente a 360 gradi nel campo della cogenerazione: consulenza, progettazione, realizzazione, installazione e assistenza con service dedicato.

"Siamo stati capaci di costruire una squadra industriale vincente,  un vero team caratterizzato dalla  passione, una realtà fatta di idarulici, ingegneri, pogettisti, programmatori, elettricisti  carpentieri a altre molteplici professionalità.  Il nostro compito primario è diffondere cultura sulla cogenerazione……..La nostra forza è la fiducia guadagnata sul campo nel tempo. Siamo convinti- ha concluso nel suo intervento Baronchelli- che l’industria del futuro dovrà consumare di meno, essere efficiente, competitiva, virtuosa e con la massima attenzione per il nostro pianeta. In poche parole un’industria partner di AB". 

 

Dopo l’intervento del Presidente Baronchelli gli ospiti hanno seguito con attenzione le molte voci autorevoli che, con la moderazione di Lucio Dall’Angelo, caporedadtore del Giornale di Brescia, sono intervenute sul palco: Il Sindaco di Orzinuovi Andrea Ratti ha messo in luce il ruolo del nuovo complesso nello scenario del territorio, sottolineando il valore aggiunto di questa scelta imprenditoriale in un momento non facile per l’economia nazionale e local. evidenziandone ancje la positività a livello occupazionale. Lo stesso argomento è stato. poi, toccato dal Presidente AIB Brescia Giancarlo Dallera e dall’onorevole Stefano Saglia (sottosegretario allo Sviluppo Economico), che nelle conclusioni non ha mancato di ricordare l’importanza strategica del settore della cogenerazione sia per le politiche energetiche delle imprese , sia per la sostenibiltà ambientale.

E’ stata ,insomma, una bella giornata in tutti i sensi e non solo dal punto di vista metereologico ma anche  e sicuramente, da quello energetico, ambientale e soprattutto umano!

Gianni Acerbi