Un Railshow:

per portare "la Svizzera a casa tua"

Questo l’accattivante slogan che  l’Ente del Turismo Svizzero ha lanciato per promuovere il bellissimo Paese elvetico tanto amato dagli italiani, e non solo per la vicinanza. Un treno speciale, con carrozze ,abilmente, decorate ed allestite ad hoc si fermerà nelle stazioni di 5 città italiane (tra cui naturalmente Roma e Venezia) per simulare un viaggio in Svizzera attraverso immagini, giochi, esperienze polisensoriali, video e quant’altro. Un viaggio virtuale, dunque, che però riprodurrà al meglio le sensazioni, l’atmosfera, le attrattive e le curiosità al punto da far desiderare di visitare davvero quelle località. Personale preparato darà ai visitatori incuriositi tutte le informazioni e le risposte e guiderà chi vorrà partecipare in quei giochi-quiz che guadagneranno ai più preparati una vacanza di una settimana in montagna.
"La scelta del treno per questa particolarissima iniziativa promozionale non è casuale" ha riferito nel corso di una breve  conferenza  stampa tenutasi oggi presso la Stazione di P.ta Garibaldi a Milano, Tiziano Pelli , Direttore per l’Italia Di Svizzera Turismo ."Il messaggio suggerisce, infatti, che visitare la Svizzera in treno è il modo più confortevole, pratico ed ecologico, in linea con la filosofia di vita degli svizzeri". A lui hanno fatto eco Jurg Schmid C.O. di Svizzera Turismo e Fabrizio Rindi della Camera di Commercio della Svizzera in Italia aggiungendo che l’iniziativa costituisce una grande opportunità per guidare gli italini alla scoperta dell’eno-grastronmomia e dell’offerta turistica "con il percorso dei cinque sensi".
Opportunità anche di avvicinamento ai costumi e alle abitudini dei due popoli ha sottolineato l’assessore al Turismo ,  Marketing Territoriale e Identità del Comune di Milano,  Massimiliano Orsatti, che ha auspicato che gli ottimi legami ,già, esistenti ,si facciano ,d’ora in avanti, sempre più stretti aggiungendo che si tratta di "una manifestazione che segue di poco la firma dei protocolli d’intesa tra Milano e le città di Lugano e Locarno che ampliano i confini di un evento come  quello dell’Expo 2015, che da Milano si apre al mondo e a tutte le realtà limitrofe. L’obiettivo dell’interscambio – ha concluso  Orsatti – è quello di offrire, a tutti i turisti che giungeranno da qui al 2015, un motivo in più per conoscere il territorio milanese e lombardo e quello elvetico”.
 Quella della ferrovia ha aggiunto poi, David Vogelsanger , Console Generale della Svizzera a Milano, è un vecchio sistema di comunicazione i cui collegamenti con l’Italia risalgono a più di centocinquant’anni orsono quando la Svizzera era ,ancora, "un paese povero" che aveva bisogno di aprire le proprie frontiere e i propri orizzonti al mondo circostante. Non a caso é stata scelta  Milano come prima tappa del  railshow, in quanto Milano  costituisce, da sempre, la "porta della Svizzera in Italia" e viceversa "dell’Italia per la Svizzera". Da oggi ,dunque,  al 13 giugno il treno di Svizzera Turismo farà tappa oltre che nelle stazioni di Milano (6 giugno MIlano Centrale, binario 24),anche in quella di  Torino (7 e 8 giugno Porta Nuova Binario 8), Roma (Termini Binario 1), Padova(Centrale Binario 8) e Venezia (Santa Lucia Binario 9) con il primo railshow realizzato in Italia per guidarci alla scoperta delle sue tradizioni, della sua eno-gastronomia e della sua offerta turistica con il percorso dei 5 sensi.
Buon viaggio dunque e buona Svizzera a tutti!
Gianni Acerbi